Champions League, partite e curiosità sugli ottavi

champions

Torna la Champions League con le quattro gare di ritorno degli ottavi, non disputate a marzo a causa dell'emergenza coronavirus: si parte venerdì, con la Juventus chiamata a ribaltare lo 0-1 dell'andata contro il Lione e la super sfida tra Manchester City e Real Madrid. Si proseguirà sabato, con il Napoli che proverà a scrivere la storia al Camp Nou e il Chelsea che tenterà l'impresa, dopo aver perso 0-3 in casa all'andata contro il Bayern Monaco

BARCELLONA-NAPOLI LIVE

Juventus-Olympique Lione, venerdì 7 agosto (ore 21, Sky Sport Uno e Sky Sport 252)

Ritorna la Champions League con la sfida di ritorno degli ottavi di finale tra Juventus e Olympique Lione. Si ripartirà dall'1-0 in favore dei francesi, ottenuto nella gara d'andata. Negli ultimi due precedenti contro il Lione, bianconeri imbattuti ma con due risultati che non sarebbero sufficienti a qualificarsi: 2-1 in Europa League nell'aprile 2014 e 1-1 in Champions nel novembre 2016. A confortare la Juventus, ci sono i precedenti dei francesi in Italia, sconfitti in quattro delle ultime cinque trasferte. Inoltre, la Juve ha superato cinque volte su 11 il turno partendo da una situazione di svantaggio, come ad esempio nella scorsa stagione quando ha battuto 3-0 l'Atletico Madrid, ribaltando lo 0-2 dell'andata.

Manchester City-Real Madrid, venerdì 7 agosto (ore 21, Sky Sport Football e Sky Sport 253)

leggi anche

Guardiola: "Se non vinco Champions avrò fallito"

Impresa complicata per il Real Madrid, che si troverà a dover ribaltare l'1-2 subito all'andata al Santiago Bernabeu. In quella occasione furono Gabriel Jesus e De Bruyne a rovesciare l'iniziale vantaggio realizzato da Isco. Nelle uniche due gare disputate tra queste due squadre all'Etihad Stadium, entrambe le volte la partita si è conclusa con un risultato di parità, che in questo caso qualificherebbe il Manchester City. Il Real si trova a dover ribaltare una sconfitta in una fase a eliminazione diretta per la prima volta dai quarti di finale della Champions League 2015-16: in quell'occasione l'impresa riuscì, battendo 3-0 il Wolfsburg, che si era imposto per 2-0 all'andata. Per Zidane, in caso di risultato negativo, sarebbe la prima eliminazione nella fase finale della Champions, dopo 12 vittorie consecutive.

Barcellona-Napoli, sabato 8 agosto (ore 21, Sky Sport Uno e Sky Sport 252)

leggi anche

Insigne sta meglio: proverà a esserci con il Barça

Prima volta per il Napoli al Camp Nou in una partita ufficiale: Gattuso cercherà l'impresa dopo l'1-1 dell'andata. Una vittoria per una squadra al debutto in Catalogna manca dall'ottobre 2009, quando il Rubin Kazan si impose per 2-1. A non far dormire sonni tranquilli ai tifosi del Napoli ci sono i precedenti, che dicono che il Barcellona passa il turno dopo una gara d'andata senza sconfitta da 19 volte consecutive: in assoluto gli è capitato soltanto una volta di essere eliminato (quarti di finale di Champions League 2002-03 contro la Juventus, 1-1 all'andata, 3-1 al ritorno). Il Napoli si affida a Dries Mertens, a quota 6 gol in questa edizione della Champions e a -1 dal record storico di un marcatore azzurro in una singola competizione europea: al momento comandano la classifica Edinson Cavani (Europa League 2012-13) e Gonzalo Higuain (Europa League 2014-15), entrambi a 7 reti.

Bayern Monaco-Chelsea, sabato 8 agosto (ore 21, Sky Sport Football e Sky Sport 253)

approfondimento

Ritorna la Champions, come stanno le squadre?

Impresa davvero complicata per il Chelsea, travolto dal Bayern Monaco a Stamford Bridge con un secco 0-3. A rendere quasi impossibile il compito agli uomini di Lampard ci sono anche i numeri: nei 92 precedenti nella storia della competizione non è mai successo che una squadra venisse eliminata dopo aver vinto all'andata con tre o più gol di scarto. Un altro precedente poco augurante per i Blues è quello che si riferisce all'unica nella quale il Bayern Monaco ha ospitato il Chelsea sul suo campo: finì 3-2 per i bavaresi e l'iniziale gol del vantaggio venne siglato proprio da Lampard. Non è però l'unico confronto tra le due squadre all'Allianz Arena: Bayern Monaco e Chelsea si sono sfidate anche nella finalissima del 2012 e quella volta furono i londinesi a prevalere, ai calci di rigore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche