Champions League, partite e curiosità sulla prima giornata

CHAMPIONS

Ritorna la Champions League, 16 gare divise in due notti di grande calcio che promettono spettacolo. In campo anche le quattro italiane: martedì giocano Atalanta e Juventus, mercoledì Inter e Milan. Tutte le curiosità su questa prima giornata della fase a gironi

INTER-REAL LIVE

Young Boys-Manchester United, martedì 14 settembre, ore 18.45

Due precedenti tra il Manchester United e lo Young Boys con due vittorie degli inglesi nella stagione 2018-19. Per la formazione svizzera fu anche la prima storica partecipazione alla fase a gironi della Champions League, conclusa con l'ultimo posto nel proprio gruppo. Occhi puntati su Cristiano Ronaldo: il portoghese torna a giocare una partita di Champions con lo United esattamente 12 anni e 110 giorni dopo l'ultima volta. Scendendo in campo, inoltre, CR7 - già capocannoniere della competizione con 134 gol - potrebbe eguagliare anche il record assoluto di presenze di Iker Casillas (177 presenze). 

Siviglia-Salisburgo, martedì 14 settembre, ore 18.45

Il Siviglia e il Salisburgo si sono affrontati in precedenza in Coppa UEFA nel 2008/09, con gli spagnoli che vinsero con un punteggio complessivo di 4-0 grazie a due vittorie per 2-0. Il Siviglia è passato in cinque gironi su sei in Champions League, fallendo solo nel 2015/16 con Unai Emery. In Europa il Salisburgo ha vinto solo due delle ultime 15 partite (3N, 10P), con una media di 3.7 gol segnati (30 a favore, 36 contro) nelle 18 sfide disputate in Champions: la più alta tra le squadre con oltre due stagioni nella competizione.

Dynamo Kiev-Benfica, martedì 14 settembre, ore 21.00

La Dinamo Kiev ha già affrontato il Benfica quattro volte tra Coppa dei Campioni e Champions League, sempre nella fase a gironi: una vittoria degli ucraini e tre dei portoghesi. Per il 76enne Mircea Lucescu sarà la 16ª stagione in Champions League, solo Carlo Ancelotti ne conta di più (19) tra gli allenatori di questa edizione. Sono 67, invece, gli anni di Jorge Jesus: la loro età combinata sarà la più alta di sempre tra due allenatori che si sfidano in una partita di Champions League (143 anni e 99 giorni).

Barcellona-Bayern Monaco, martedì 14 settembre, ore 21.00

Questo è il primo incontro tra Barcellona e Bayern Monaco dall'8-2 dei quarti di finale di Champions del 2019/20, la sconfitta più pesante del Barça dall'aprile 1951, un 6-0 contro l'Espanyol. Ai gironi non si affrontano dal 1998/99, quando la formazione catalana perse entrambe le sfide e uscì dopo essere arrivata terza nel girone. Il Bayern Monaco, che ha sempre vinto all'esordio nelle ultime 17 edizioni, ha in attivo anche la più lunga striscia di imbattibilità in trasferta della storia della competizione (14V, 4N). Per la prima volta dal 2003/04 non ci sarà Lionel Messi, passato al PSG.

Villarreal-Atalanta, martedì 14 settembre, ore 21.00

vedi anche

Atalanta-Fiorentina 1-2. HIGHLIGHTS

Primo incontro europeo in assoluto tra Villarreal e Atalanta, ancora di fronte a una spagnola dopo gli ottavi giocati contro Valencia e Real Madrid nelle ultime due stagioni. La squadra di Gian Piero Gasperini, che insegue la terza qualificazione di fila alla fase finale di Champions, ha vinto cinque delle ultime sei trasferte nella competizione. Nel 2019/20 è stata anche la seconda formazione a perdere le prime tre partite del girone e passare ugualmente: l'unica era stata il Newcastle nel 2002/03 (seconda fase a gironi). 

Lille-Wolfsburg, martedì 14 settembre, ore 21.00

Due i precedenti tra Lille e Wolfsburg nelle competizioni europee, entrambi nell'Europa League 2014-15 (3-0 per i tedeschi e 1-1). Per il Wolfsburg sarà la prima volta in Champions League dallo 0-3 in trasferta contro il Real Madrid nei quarti di finale dell'aprile 2016. Il Lille si affiderà ai gol di Burak Yilmaz (10, tutti con il Galatasaray) per cercare la prima vittoria casalinga a partire dall'ottobre 2006, quando vinse 3-1 contro l'AEK Atene: da lì 11 le gare senza successi (4N, 7P).

Malmö-Juventus, martedì 14 settembre, ore 21.00

approfondimento

Juve, Chiesa e Bernardeschi out per il Malmoe

Malmö e Juventus si incontreranno per la terza volta in una competizione europea dopo i due successi bianconeri della stagione 2014-15. Massimiliano Allegri dirigerà la sua prima partita di Champions League dall'aprile 2019, quando la sua Juventus venne eliminata dall'Ajax nei quarti di finale. L'allenatore toscano ha vinto il 54% delle sue partite nella competizione: solo Fabio Capello (60%) ha una percentuale di vittorie più alta. Per Jon Dahl Tomasson, invece, sarà la prima partita di Champions da allenatore dopo che l'ultima da giocatore è stata nella finale del 2005 tra Milan e Liverpool.

Chelsea-Zenit San Pietroburgo, martedì 14 settembre, ore 21.00

Primo incontro tra Chelsea e Zenit San Pietroburgo in una competizione europea. Nella storia della Champions League, i campioni in carica hanno perso la prima partita della stagione successiva solo due volte su 27 (Milan nel 1994/95 e Liverpool nel 2019/20). A Londra è tornato ora anche Romelu Lukaku, che ha segnato 13 gol in 27 presenze con Man Utd e Inter. Tre le reti in due partite per l'attaccante belga contro il CSKA Mosca nel 2017/18, un'altra avversaria russa.

Besiktas-Borussia Dortmund, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

Il Besiktas ha perso le due precedenti sfide contro il Borussia Dortmund in competizioni europee, entrambe nel primo turno della Coppa delle Coppe 1989-90: 0-1 in casa e 1-2 in trasferta. I tedeschi hanno segnato 27 reti (1.8 di media a partita) nelle ultime 15 partite di Champions League, restando a secco solo contro il PSG nel marzo del 2020. Merito anche di Erling Haaland, il giocatore con la miglior media minuti/gol nella storia della competizione: una rete ogni 63 minuti.

Sheriff Tiraspol-Shakhtar Donetsk, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

Partita storica per lo Sheriff Tiraspol, che diventerà la prima squadra moldava a giocare nella storia della Champions League. Una data da ricordare anche per Roberto De Zerbi: l'allenatore dello Shakhtar Donetsk sarà uno dei due italiani in panchina per la prima volta in questa edizione della Champions, insieme a Stefano Pioli del Milan. Gian Piero Gasperini è stato l'ultimo a perdere all'esordio (0-1 contro il Trabzonspor sulla panchina dell’Inter nel settembre 2011).

Club Brugge – Paris Saint-Germain, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

Brugge e Paris Saint-Germain si affronteranno nella fase a gironi della Champions League per la seconda volta, dopo il 2019-20. L'ultimo precedente in Belgio è finito 5-0 per i francesi, che hanno segnato in tutte le ultime 32 partite della fase a gironi della Champions League. Per Lionel Messi sarà la 150ª presenza e la prima con il PSG: con 36 gol, insieme ai compagni di squadra Kylian Mbappé (37) e Neymar (31), è tra i sei giocatori ad aver preso parte ad almeno 30 gol nella competizione dal 2017/18.

Manchester City-Lipsia, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

approfondimento

Rose Champions: lo Sheriff vale solo 12 milioni!

Il Manchester City ha sempre vinto in Champions League contro formazioni tedesche, ma nella sua storia non ha mai sfidato il Lipsia in una competizione europea. Il club inglese insegue la vittoria numero 50 nella competizione dopo 90 partite disputate (16N, 25P). Con sole 88 gare giocate, il Real Madrid è stata la squadra a raggiungere più velocemente questo traguardo.

Atletico Madrid-Porto, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

Atlético Madrid e Porto sono stati sorteggiati nello stesso girone di Champions League in due precedenti occasioni, prima di questa stagione. Il Porto ha vinto entrambe le partite nella stagione 2009-10, prima che l'Atlético Madrid vincesse sia in casa che in trasferta nel 2013-14. In panchina c'era Diego Pablo Simeone, che con 41 vittorie in 79 partite è l'allenatore ad aver vinto di più in questo periodo dopo Pep Guardiola (56 successi).

Liverpool-Milan, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

leggi anche

Ibra a James: "La politica divide, sport unisce"

Appena due precedenti tra queste due squadre, entrambi in finale. Un trionfo a testa: il Liverpool vinse a Istanbul nel 2005 ai rigori dopo l'incredibile rimonta da 0-3 a 3-3, poi il Milan si rifece nel 2007 vincendo per 2-1 ad Atene. I Reds, dopo aver ottenuto 6 successi nelle prime 7 gare casalinghe contro squadre italiane, non hanno vinto nelle ultime due: contro il Napoli nel 2019/2020 (1-1) e contro l'Atalanta nella scorsa edizione (0-2 per la squadra di Gasperini). Il Milan, invece, ha vinto solo una delle ultime 13 sfide contro avversari inglesi: 4-0 contro l'Arsenal nel 2012 in Champions League, per il resto 4 pareggi e 8 sconfitte.  

Sporting CP-Ajax, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

Primo confronto tra queste due squadre dalla stagione 1988/1989: in quell'anno, infatti, si giocarono gli unici due precedenti tra i due club, entrambi vinti dai portoghesi (4-2 in casa e 2-1 in trasferta). Per lo Sporting sarà la prima gara in casa in Champions League dal novembre del 2017 (3-1 contro l'Olympiacos), nelle altre competizioni sono arrivate appena due sconfitte in 13 partite (poi 9 vittorie e 2 pareggi). L'Ajax, invece, ha perso solo 2 delle ultime 10 sfide contro avversari portoghesi in Champions League, per il resto 5 vittorie e 3 pareggi.  

Inter-Real Madrid, mercoledì 15 settembre, ore 21.00

leggi anche

Real, contro l'Inter out Bale, Kroos e Marcelo

Queste due squadre si ritrovano contro nella fase a gironi della UEFA Champions League per il secondo anno di finale. Nella scorsa stagione, i blancos hanno vinto sia in casa che in trasfera: 3-2 in Spagna e 0-2 a San Siro. L'Inter ha perso 4 partite nelle ultime 5 giocate contro il Real Madrid, tante quante ne aveva perse nelle precedenti 12. L'ultima vittoria dei nerazzurri contro una squadra spagnola in Champions League risale al 2010, quando la squadra allenata all'epoca da José Mourinho vinse per 3-1 contro il Barcellona nella semifinale di andata (edizione vinta poi proprio a Madrid in finale contro il Bayern Monaco). Il Real Madrid, invece, ha vinto 12 delle ultime 13 gare giocate contro squadre italiane, con l'unica sconfitta arrivata contro la Juventus nell'aprile del 2018 (un 1-3 poi ininfluente considerando che i blancos riuscirono comunque a passare il turno).  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche