Euro 2020, Wembley aperto a 60mila spettatori per semifinali e finale

Europei
©Getty

La decisione del governo inglese in accordo con la Uefa: le semifinali e la finale di Euro2020 potranno accogliere fino al 75% della capienza dello stadio. Saranno quindi ammessi oltre 60.000 spettatori. La richiesta dell'Uefa è quella di consentire ai tifosi di avere una bolla di 24 ore al posto dei dieci giorni di quarantena previsti

REP. CECA-INGHILTERRA LIVE - CORONAVIRUS, NEWS E DATI LIVE

Oltre 60.000 spettatori saranno ammessi a Wembley per le semifinali e la finale di Euro2020, in programma il 6-7 e l'11 luglio. Lo ha annunciato il Governo inglese. La capienza dell'impianto londinese che ospiterà l'ottavo di finale tra Italia e Austria aumenterà dunque al 75%.

Pubblico a Wembley: dal 25% della fase a gironi al 75%

leggi anche

Contatti con Gilmour, Mount-Chilwell in isolamento

Le cosiddette Final Four di Euro2020 vedranno quindi la più grande folla riunita in un evento sportivo nel Regno Unito negli ultimi 15 mesi. Nella fase a gironi l'impianto londinese ha accolto 22.500 spettatori, un quarto della capienza totale, mentre dagli ottavi di finale era già stato deciso che questo numero potesse raddoppiare. Italia-Austria, sabato 26 giugno, si giocherà infatti davanti a 45mila spettatori, il doppio di quanti hanno potuto assistere alle partite dell'Inghilterra con Croazia, Scozia e Repubblica Ceca.

Inghilterra, il Segretario alla Cultura Dowden: "Momento indimenticabile della nostra ripresa"

leggi anche

In Italia 835 nuovi casi e 31 decessi

Le prime parole del Segretario alla Cultura Oliver Dowden: "Siamo entusiasti dell'accordo sul pubblico per semifinali e la finale di Euro 2020. Abbiamo lavorato in stretto contatto con UEFA e FA per garantire l'adozione di misure sanitarie anti Covid rigorose e rigide, consentendo allo stesso tempo a un maggior numero di tifosi di tornare a seguire le partite dal vivo. Sarà un momento indimenticabile nella ripresa dell'intero Paese".

La "bolla" di 24 ore richiesta dall'Uefa

"La salute pubblica resta la priorità numero uno", aggiunge il governo inglese, che fa sapere anche che nel corso della settimana verranno forniti ulteriori dettagli sulle misure anti Covid. La UEFA ha chiesto che le restrizioni sulla quarantena nel Regno Unito vengano allentate durante le ultime tre partite del torneo, con una "bolla" di 24 ore invece della quarantena obbligatoria di 10 giorni (ridotta a 5 giorni in caso di ulteriore test negativo).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche