Italia-Inghilterra, Mancini: "Abbiamo gli ultimi 90 minuti per divertirci"

Europei
©Getty

Le parole del ct azzurro alla vigilia della finale degli Europei: "È uno dei momenti più importanti della mia carriera, spero di vincere quel trofeo che da giocatore non ho vinto con la Nazionale. Serve l'ultimo sforzo, tutti i giocatori hanno dato il 100% e sono contento per quanto hanno fatto. L'Inghilterra è forte, ma se ci troviamo in finale lo siamo anche noi"

ITALIA-INGHILTERRA LIVE

Divertimento è la parole d'ordine di Roberto Mancini alla vigilia della finale degli Europei tra Italia e Inghilterra. Novanta minuti ancora a disposizione degli azzurri per conquistare il titolo e coronare nel migliore dei modi la cavalcata dell'ultimo mese: "Sarà l'ultima partita, se vogliamo divertirci ancora per novanta minuti dovremo farlo in questo match - spiega Mancini - Dovremo essere tranquilli e concentrati sul nostro gioco per attuarlo al meglio. Dobbiamo giocare la nostra partita sapendo che possiamo fare bene. Questo deve essere il nostro pensiero. Non c'è mai stato nulla di semplice, è stato un tragitto pieno di difficoltà e fatica. Serve l'ultimo sforzo, tutti hanno dato il 100% e sono contento per loro e per quanto hanno fatto".

"È uno dei miei momenti più importanti"

leggi anche

Berrettini: "In bocca al lupo agli Azzurri!"

Mancini, che ha svelato di non sentire ancora la tensione del match, ha presentato la sfida di Wembley come uno dei "momenti più importanti della sua carriera". Il motivo? Conquistare con la Nazionale quel trofeo che non ha vinto da giocatore: "Ho giocato in Under 21 e in nazionale maggiore senza mai vincere - racconta - Questo è un momento molto importante per me. Rappresentiamo l'Italia, spero di avere quelle soddisfazioni che non ho avuto da calciatore nonostante abbia giocato con squadre forti".

"Inghilterra fisicamente più forte di noi"

leggi anche

Foden salta la rifinitura: finale a rischio?

Quanto all'avversario, Mancini ha parlato dei punti di forza dell'Inghilterra: "L'Inghilterra è forte, anche in panchina ha tanti giocatori bravi - spiega il commissario tecnico azzurro - Se siamo arrivati qui, però, significa che siamo forti anche noi. Sterling è migliorato molto e c'è anche Kane. In attacco sono tutti bravi, con velocità e tecnica. Fisicamente sono più forti di noi, ma il calcio si gioca palla a terra. A volte vince il più piccolo, speriamo di essere noi a vincere, ma dobbiamo mettercela tutta".

"Tifosi? Speriamo di sentirli alla fine"

leggi anche

Gravina: "Tifo per gli Azzurri, ma in sicurezza"

Un tema che tiene banco, infine, è quello dei tifosi con la prevalenza inglese prevista sugli spalti di Wembley. "I nostri speriamo di sentirli alla fine" scherza Mancini che ha parlato della bellezza di uno stadio pieno: "In Inghilterra c'è grande passione per il calcio, come in Italia. Negli Europei e Mondiali passati siamo stati sfortunati, credo sarà una bellissima partita davanti allo stadio pieno".

"Nel gruppo si è creato un legame indissolubile"

Il ct ha poi raccontato il legame speciale che unisce tutti i membri di questa Nazionale. "Credo che sia creato qualcosa di indissolubile - ha detto -. Siamo partiti da un momento di difficoltà, e dopo tutti questi anni e tutto questo tempo, credo che si sia creato qualcosa che durerà nel tempo. Tra i ragazzi c'è un feeling straordinario, è questa la cosa più bella". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche