Real Madrid-Barcellona, le news sul Clasico: tutto quello che c'è da sapere

Liga

Sabato alle ore 21 va in scena il Clasico, una sfida che potrebbe essere decisiva per il futuro della Liga: la sconfitta dell'Atletico Madrid capolista nell'ultimo turno ha infatti permesso a Barcellona e Real Madrid di riportarsi rispettivamente a -1 e -3 dalla vetta della classifica. Tutto quello che c'è da sapere sul big match di Valdebebas

REAL MADRID-BARCELLONA LIVE

E' la partita più importante dell'anno in Spagna, a maggior ragione dopo i risultati dell'ultimo turno che hanno definitivamente riaperto la Liga. La sconfitta dell'Atletico Madrid capolista contro il Siviglia ha infatti permesso a Barcellona e Real Madrid di riportarsi rispettivamente a -1 e -3 dalla vetta. In un contesto di classifica simile, il Clasico di sabato allo Stadio Alfredo Di Stefano di Valdebebas alle ore 21 assume un'importanza ancora maggiore di quanto già di per sè non lo sia una sfida tra Real e Barcellona.

Il momento delle due squadre

leggi anche

Dembéle al 90', il Barça sale a -1 dall'Atletico

Entrambe le squadre arrivano al Clasico in un ottimo momento di forma. Il Barcellona, dopo l'1-4 interno subito dal Paris Saint-Germain che lo ha di fatto estromesso dalla Champions, ha messo insieme 6 vittorie e 1 pareggio in campionato. Non solo, perchè il 3 marzo la formazione di Koeman è riuscita a conquistare anche la finale di Coppa del Re, battendo 3-0 il Siviglia al Camp Nou e ribaltando lo 0-2 subito all'andata. Percorso simile a quello fatto dal Real Madrid negli ultimi mesi, con gli uomini di Zidane che non perdono una partita ufficiale dall'1-2 interno subito dal Levante lo scorso 30 gennaio. Da allora 7 vittorie e 2 pareggi in campionato, il passaggio del turno agli ottavi di Champions contro l'Atalanta e il 3-1 dello scorso martedì nell'andata dei quarti contro il Liverpool. Quello di sabato potrebbe anche essere l'ultimo Clasico per due leggende dei rispettivi club come Leo Messi e Sergio Ramos, entrambi in scadenza di contratto a fine anno e con un futuro ancora tutto da scrivere. Una sfida che si terrà soltanto virtualmente, visto che il difensore del Real Madrid non sarà della partita dopo l'infortunio al polpaccio subito una settimana fa.

Zidane: "Ultimo Clasico per Messi e Ramos? Spero di no"

approfondimento

50 panchine in Champions, Zidane è il più vincente

Zinedine Zidane, intervenuto nella conferenza stampa della vigilia, si augura però che questo non sia l'ultimo Clasico del grande rivale Messi: "Il fatto che Messi rimanga al Barcellona sarebbe buono per il campionato spagnolo. Sappiamo tutti che giocatore è, ma loro hanno tanti calciatori bravi. Proveremo a contrastarli e fare una buona partita". Dello stesso avviso anche quando si parla di Sergio Ramos (che non ci sarà per infortunio): "Spero che non abbia già giocato il suo ultimo Clasico, mi auguro che rimanga". L'allenatore francese ha poi parlato delle condizioni fisiche di Hazard (ancora alle prese con un problema muscolare) e del momento di Vinicius (protagonista in Champions con una doppietta al Liverpool): "Il rientro di Hazard non dipende nè dal Real Madrid nè dalla nazionale belga, ma dalle sensazioni del calciatore. C'è un processo per farlo tornare, ma poi c'è il sentimento del giocatore che fa la differenza. Vinicius? Sta bene, sta lavorando e deve rimanere concentrato su questo. Sono contento perchè nonostante si parli molto di lui rimane sempre calmo".

Koeman: "Abbiamo bisogno del miglior Messi"

approfondimento

Il Barça è il miglior club del decennio per IFFHS

Da parte sua, Ronald Koeman fa grande affidamento su Leo Messi e su tutto il collettivo blaugrana: "Abbiamo bisogno del miglior Messi, ma soprattutto del miglior Barcellona. Dobbiamo fare le cose alla perfezione in una partita diversa dalle altre. Giocheremo contro una squadra che ha subito tante critiche, ma che è ancora in corsa in Champions e in lotta per vincere la Liga. Non sono un sostenitore di chi ha attaccato il Real Madrid in questi mesi. Si giocherà a Valdebebas e non al Bernabeu? Klopp ha screditato un club importante come il Real parlando di questo argomento, hanno scelto il momento nel quale fare i lavori al Bernabeu e va bene così". Un risultato importante nel Clasico potrà essere importante anche nel resto del percorso in campionato: "Non sarà decisivo perchè ci saranno ancora tante partite da giocare. Certo, una vittoria ci darebbe un morale importante per continuare bene". Koeman che in extremis ha recuperato due elementi fondamentali come Piquè e Sergi Roberto: "Sono due giocatori importanti, non solo per le loro qualità in campo. Stanno bene e hanno una gran voglia di aiutare la squadra. Sarà importante avere quasi tutti i giocatori a disposizione".

Le probabili formazioni del Clasico

Emergenza soprattutto in difesa per Zidane, che dovrà fare a meno di Sergio Ramos e Varane, quest'ultimo risultato positivo al Covid pochi giorni fa. Toccherà dunque a Nacho e Militao sostituire i due titolari. Possibile però che l'allenatore francese si schieri con una difesa a 3 con Mendy sulla linea arretrata e l'inserimento di Marcelo come esterno sinistro. Davanti sicuri del posto Benzema e Vinicius, mentre si giocano una maglia da titolare il rientrante Valverde e Asensio (qualora giocasse quest'ultimo, in attacco ci sarebbe un tridente). Dubbi simili per Koeman, che anch'esso potrebbe proporre un 3-5-2. Recuperati in extremis Piquè e Sergi Roberto, entrambi però non al meglio della condizione e destinati a partire dalla panchina. Dietro spazio ad Araujo con Mingueza e Lenglet: possibile anche l'arretramento di De Jong nel ruolo di difensore centrale. Davanti dovrebbe partire dalla panchina Griezmann, con l'attacco affidato a Messi e Dembelè.

 

REAL MADRID (3-5-2) probabile formazione: Courtois; Militao, Nacho, Mendy; Lucas Vazquez, Kroos, Casemiro, Valverde, Marcelo; Benzema, Vinicius. All. Zidane

 

BARCELLONA (3-5-2) probabile formazione: Ter Stegen; Mingueza, Araujo, Lenglet; Dest, De Jong, Busquets, Pedri, Jordi Alba; Messi, Dembelè. All. Koeman

Prima sorpresa del Clasico: cambio di arbitro

Primo colpo di scena del Clasico prima ancora del calcio d'inizio: l'arbitro designato per il match, Antonio Mateu Lohez, è stato infatti costretto a dare forfait a causa di un infortunio muscolare. Il suo posto verrà preso da Jesus Gil Manzano, che sarà dunque il nuovo direttore di gara di Real Madrid-Barcellona, sabato alle ore 21.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche