Ligue 1, Monaco-Psg 1-4: doppietta di Mbappé, parigini a +8 sul Marsiglia

Ligue 1
©Getty

Due gol dell'ex di serata, le reti di Neymar e Sarabia stendono gli uomini di Robert Moreno. La squadra di Tuchel consolida il primato. Per Icardi 71' senza spunti

Monaco-Psg 1-4

24' , 90+1' Mbappé (P), 45+1' rig. Neymar (P), 72' Sarabia (P), 87' Bakayoko (M)

 

MONACO (4-3-3): Lecomte; Henrichs, Glik, Maripan, Ballo; Fabregas, Bakayoko, Golovin (69' Silva); Gelson Martins, Ben Yedder, Keita. All. Moreno

PSG (4-2-3-1): Navas; Dagba, Silva, Kimpembe, Kurzawa; Gueye, Kouassi; Mbappé, Di Maria, Neymar; Icardi. All. Tuchel

 

Arbitro: Bastien

 

Ammoniti: Glik (M), Kouassi (P), Bakayoko (M), Kurzawa (P)

 

Nel recupero della 15^ giornata di Ligue 1, il Paris Saint-Germain supera 4-1 il Monaco e consolida il proprio primato in classifica. 

Allo stade Louis II la squadra di Thomas Tuchel parte subito forte e va vicina al vantaggio già al 2': Neymar calcia verso la porta, il pallone deviato finisce sui piedi di Gueye, che da ottima posizione chiama Lecomte ad un gran intervento.

Il Monaco risponde subito con Ben Yedder, che con un buon colpo di testa sul pallone messo in mezzo da Henrichs impegna Navas. Gli uomini di Robert Moreno sfiorano ancora il vantaggio con Martins: controllo in area su passaggio di Fabregas e destro, solo palo esterno. 

Il pressing del Psg sale con il passare dei minuti anche e soprattutto per la crescita di Neymar. Il brasiliano prima manca di un soffio il tocco su cross basso di Mbappé, poi ci prova di tacco su un ottimo pallone sempre del francese, impegnando Lacomte. 

Proprio Mbappé diventa grande protagonista prima della mezz'ora, con la serpentina sulla sinistra (una delle tante della sua partita) e il tiro dal limite, respinto da Glik. E' una prova del gol, che arriva al 24': Di Maria recupera palla e lancia nello spazio il classe '98, che ha tutto il tempo per controllare, entrare in area di rigore e battere il portiere ospite. 

Il gol dell'ex sembra non soddisfare Mbappé, che sfiora la doppietta appena 7 minuti più tardi. Anzi, il nazionale francese su assist di Dagba troverebbe anche la rete, ma viene annullata per il fuorigioco del compagno.

E' solo questione di minuti per il raddoppio dei parigini, che arriva nel recupero. Prima c'è spazio per un sussulto di Keita Baldé: l'ex attaccante di Inter e Lazio riceve in area di rigore da Fabregas e prova il mancino, che sfila a lato. Il Monaco tiene botta, ma si male da solo. Nel recupero Glik atterra in area Kurzawa: rigore e giallo per l'ex capitano del Torino. Neymar dagli 11 metri realizza il tredicesimo gol della sua stagione.

Nella ripresa i ritmi calano, complice la minore intensità messa in campo dal Psg, già appagato dal doppio vantaggio. Il Monaco prova ad approfittarne con Golovin, che calcia da fuori, mandando a lato. 

Al 57' si fa vedere anche Mauro Icardi: il centravanti argentino recupera palla su un errore in disimpegno della difesa di casa, stoppa e calcia al volo, mandando largo. Due minuti più tardi il Psg ha però un'altra palla più importante per calare il tris: Neymar guida il contropiede, Di Maria riceve e lancia Mbappè, che prova il tocco sotto sull'uscita di Lacomte, bravo a respingere con la mano di richiamo e a mantenere virtualmente in partita i suoi. 

Il Monaco si fa vedere ancora con Keita, che riceve da Ben Yedder nello stretto e prova la conclusione, neutralizzata ottimamente da Navas. 

Girandola di cambi in cui, tra gli altri, esce un impalpabile Icardi per lasciare spazio a Pablo Sarabia. Il centravanti di Madrid impiega appena 60 secondi per lasciare il segno sul match: al 72' l'ex Real Madrid e Siviglia calcia al volo sul lancio di Verratti (subentrato anche lui, al posto di Gueye) e trova la rete. Gol inizialmente annullato per fuorigioco, poi assegnato grazie all'intervento del Var. Tuchel viene ripagato dalle sue sostituzioni. 

Al 79' entra l'ex Fiorentina e Inter Jovetic al posto di Fabregas, ma è un altro giocatore passato dalla Serie A che prova a riaprire il match. Tiemoué Bakayoko a tre minuti dal 90' mette in porta dopo un'uscita a vuoto di Keylor Navas. 

In pieno recupero, però, il Psg chiude i conti. La firma è ancora dell'ex di lusso Mbappé, che corona con il mancino vincente il contropiede portato avanti da Neymar. Si tratta del 20esimo centro stagionale per il giocatore più costoso secondo il Cies

Con questo successo, il Psg sale a 49 punti, con +8 sul Marsiglia seconda forza della Ligue 1. Il Monaco invece rimane fermo a 29, in un quartetto (completato da Reims, Lione e Angers) ai margini della zona europea. 

 

I più letti