Mondiali Under 17, i risultati della 1^ giornata: poker Brasile, pazza rimonta Nigeria

Mondiali

Nella prima giornata subito in campo i padroni di casa del Brasile, che hanno superato senza problemi i canadesi con un netto 4-1. Nel girone B vittoria con una rimonta pazzesca della Nigeria (da 1-2 a 3-2 in settanta secondi) sull'Ungheria  

Il Mondiale Under 17 2019 si gioca su Sky Sport, tutte le 52 partite fino al 17 novembre

ISOLE SALOMONE-ITALIA LIVE

BRASILE-CANADA U17 4-1 (guarda gli highlights)

17' e 46' Peglow (B), 45'+1 aut. Franklin (C), 56' Veron (B), 86' Russell-Rowe (C)

 

BRASILE (4-3-3): Donnelli; Yan Couto, Henri, Luan, Patryck; Talles Costa (61' Sandry), Daniel Cabral, Peglow; Veron (79' Araujo), Kaio Jorge (61' Pedro Lucas), Magno. Ct: Dalla Dea

 

CANADA (4-4-2): Kouadio; Franklin, Facchineri, Demian, Goulbourne; Pecile, Catavolo (69' Russell-Rowe), Priso, Kerr; Nelson (72' Rea), Kane (53' Habibullah). Ct: Olivieri

 

Ammoniti: Facchineri (C), Kerr (C), Goulbourne (C), Franklin (C)

 

Quattro gol e una grande festa per iniziare al meglio il Mondiale in casa. Il Brasile vince, convince e si diverte contro il Canada, nella prima partita della competizione dove il divario tra le due squadre è apparso enorme nel corso di tutti i novanta minuti. Tra le giovani stelle più brillanti, in questa prima partita, c'è stata quella di Peglow, autore di una doppietta tra primo e secondo tempo e bravo a propiziare l'autorete di Franklin. Tra i migliori anche Gabriel Veron, bravissimo nel seminare il panico nella difesa avversaria nel servire l'assist per l'1-0, così come nel mettere il punto esclamativo con un bell'esterno destro al 56' calando il poker verdeoro. Nel finale il gol di Russell-Rowe è utile per i canadesi sia per il morale che per recuperare qualcosa dal punto di vista della differenza reti in classifica. Per il Brasile sono invece tre punti e primato.

 

Gruppo A, la classifica: Brasile 3, Angola 3, Nuova Zelanda 0, Canada 0

NIGERIA-UNGHERIA U17 4-2 (guarda gli highlights)

3' Komaromi (U), 20' su rig. e 87' Tijani (N) 28' Major (U), 79' Ibrahim (N), 81' Adeniyi (N)

 

NIGERIA (3-4-3): Jinadu; Ibrahim, Ikenna, Etim; Said (90'+2 Francis), Opeyemi (58' Amoo), Yijani, Ojediran; Olusegun, Ubani (75' Jabaar), Adeniyi. Ct Garba

 

UNGHERIA (4-3-3): Hegyi; Orosz, Balogh, Horvath, Laszlo; Kosznovszky (84' Zuigeber), Kata, Ominger (46' Posztobanyi); Komaroni, Nemeth, Major (77' Barath). Ct: Preisinger

 

Ammoniti: Kosznovszky (U), Komaromi (U), Horvath (U)

 

Partita pazzesca quella tra Nigeria e Ungheria, ribaltata in settanta secondi e vinta con un poker dai nigeriani. Nel primo tempo passa subito in vantaggio la formazione ungherese: prima il gol di Komaromi e poi il bis di Major, in mezzo il pari su rigore di Tijani. Il momento clou della partita arriva però a dieci minuti dal termine, quando il risultato sembrava ormai deciso e coi nigeriani bravi a ribaltare clamorosamente la partita in due minuti, e con due difensori. Prima Ibrahim e poi Adeniyi. Due colpi di testa su cross dalla sinistra (il primo da corner mentre il secondo su azione). Ungheria freddata e risultato ribaltato, dunque messo al sicuro dalla doppietta di Tijani, la cui punizione dai venti metri all'87' viene deviata in porta spiazzando Hegyi.

 

Gruppo B, la classifica: Nigeria 3, Ecuadro 3, Australia 0, Ungheria 0

NUOVA ZELANDA-ANGOLA U17 1-2 (gol e highlights)

6' Ambrosini Antonio Cabaça (A), 54' Garbett (N), 60' Bark (A)

 

Nuova Zelanda (3-4-1-2) Paulsen; Naicker, Hills, Strong; Bark (73' Simpkin), Hamilton (71' Randal), Bright, Wilson; Stamenic; Garbett (82' Ben Old), Hattum. Ct Figueira

 

Angola (4-4-2) Carvalho; Pedro (45' Maestro), Cabing, Cambuta, Binga; Capemba, Andrade, Banga, Luvumbo; Zini, Mukendi. Ct Goncalves

 

Ammoniti: Gege, Naicker, Hillis, Pedro, Stamenic

 

Recrimina la Nuova Zelanda, alla quale forse manca un rigore. L'Angola, dal canto suo, va in vantaggio dopo appena 6' per poi farsi raggiungere da Garbett al 54'. Passano pochi giri d'orologio e un autogol di Bark condanna i suoi compagni ad un nuovo svantaggio. L'Angola ha avuto numerose possibilità per chiudere i conti, come dimostrano i 23 tentativi verso la porta di Paulsen (solo 4 per gli avversari) ma non è riuscita a concretizzare quanto creato. La Nuova Zelanda, adesso, non può più sbagliare, anche se alla seconda giornata dovrà fare i conti con i padroni di casa del Brasile, che hanno battuto senza particolari problemi il Canada nella loro gara di esordio.

ECUADOR-AUSTRALIA U17 2-1 (gol e highlights)

 

4' Pluas (E), 9' Aut. Mlinaric (A), 90' Botic (A)

 

Ecuador (4-3-3) Reina; Cortez, Tadeo, Reyna, Simisterra; Uca (90' Farfan), Solorzano, Vera; Cuero (61' Delgado), Carrasco, Mendoza (86' Estacio). Ct Mayorga

 

Australia (4-3-3) Pavlesic, Powell, Courtney-Perkins, Mlinaric, Ostler; Watts (66' Abdulahi), Teague, Kirdar (66' Peupion); Hammond, Botic, Lattanzio (78' Dukuly). Ct Morgan

 

Ammoniti: Hincapie

 

Due gol nei primi dieci minuti della partita sono stati sufficienti all'Ecuador per battere l'Australia 2-1 nella prima giornata del Gruppo B. A sbloccarla è stato Pluas dopo appena 4', poi l'autogol del difensore australiano Anton Mlinaric. La rete al 90' di Noah Botic ha però rivitalizzato i Joeys, che hanno cercato il pareggio fino al fischio finale. La rapidità dei ragazzi di Mayorga ha messo in difficoltà gli avversari sin da subito, così come l'organizzazione difensiva che ha concesso solo tre tiri in tutta la partita rischiando solo negli ultimi secondi. Dall'altra parte l'Australia ha cercato di rispondere con il possesso, facendosi vedere dalle parti di Reina nella ripresa. 

I più letti