Calciomercato Roma, Lorenzo Pellegrini è un punto fermo dei giallorossi

CalcioMercato

Clausola accessibile (30 milioni) e lo sguardo attento di un top club come il Tottenham. Ma la Roma non è preoccupata: Lorenzo Pellegrini è un punto fermo ed è totalmente coinvolto nel progetto giallorosso

VERONA-ROMA LIVE

Lorenzo Pellegrini è ormai diventato un leader della Roma. Sia in campo che nello spogliatoio. Un giocatore di grande importanza. Uno dei migliori centrocampisti d’Europa, in senso assoluto. E ha una clausola accessibile anzi bassa, bassissima. Ma nonostante questo la Roma non ha paura di perderlo.

In questi mesi lo hanno cercato in tantissimi. L’Inter e il Tottenham, la scorsa estate sono stati vicini a chiudere la trattativa. Gli inglesi non hanno mollato neanche in questa stagione (erano a vederlo anche in Europa League) e l’interesse che suscita il centrocampista giallorosso è sempre di primo livello. Nonostante l’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per due mesi.

L'ex Sassuolo sta dimostrando, partita dopo partita, di essere un giocatore in grado di fare la differenza a più livelli. In campo con le sue geometrie, il suo talento, la visione di gioco: pensate che con due mesi in meno rispetto a tutti gli altri in Europa è comunque il giocatore nel top5 campionati ha prodotto più assist (7). Basta questo dato per capire l’impatto di Pellegrini nella Roma.

Ma nonostante tutto questo e nonostante la clausola da 30 milioni (se già rappresenta una grande opportunità di mercato, figuriamoci a questo prezzo!) la Roma non è preoccupata. Il motivo è semplice: la miglior garanzia per non perdere Lorenzo Pellegrini è… Lorenzo Pellegrini stesso.

Il club infatti sa che è lui uno dei leader di questa stagione, un capitano aggiunto. Tanto che quando si è tentato di convincere Dzeko per rimanere alla Roma (sui pressing estivi dell'Inter), proprio Pellegrini è stato uno dei giocatori che più ha parlato col bosniaco nel tentativo di fargli scegliere nuovamente i colori giallorossi e il suo progetto, come poi è avvenuto. Un progetto a cui lo stesso Pellegrini aveva già detto sì e nel quale si sente totalmente coinvolto. Un giocatore di spessore non solo in campo, ma anche fuori. Per tutti questi motivi non c'è allora un'immediata necessità di un incontro tra le parti. La garanzia è il giocatore stesso, e la Roma non ha fretta. Perché Pellegrini è, e si sente, uno dei leader (se non il leader) dello spogliatoio giallorosso.

I più letti