Sampdoria, Sensi è ufficiale: arriva in prestito dall'Inter. Le news di calciomercato

SAMPDORIA
Twitter @U.C. Sampdoria

Ufficiale il passaggio di Stefano Sensi alla Sampdoria. Il centrocampista arriva a Genova con la formula del prestito secco fino a giugno

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

INIZIA IL COUNTDOWN SU SKY: IL PROGRAMMA DELL'ULTIMO GIORNO DI MERCATO

Adesso è ufficiale: Stefano Sensi è un nuovo giocatore della Sampdoria. L'affare - definito già da settimane - è stato concluso con qualche giorno di ritardo sulla tabella di marcia a causa dell'infortunio di Correa. Alla fine l'Inter ha dato il via libera al trasferimento alla Sampdoria del centrocampista ex Sassuolo classe 1995, che adesso avrà una seconda parte di stagione per ritrovare più spazio. La formula per il passaggio alla Samp è il prestito secco fino a giugno 2022, quando Sensi potrà tornare all'Inter e provare a convincere Simone Inzaghi a concedergli maggiore spazio. 

Sensi alla Samp: il comunicato dell'Inter

leggi anche

Caicedo all'Inter: arriva in prestito dal Genoa

Questa la nota emessa dall'Inter per ufficializzare la definizione della trattativa: "FC Internazionale Milano comunica il trasferimento di Stefano Sensi alla Sampdoria. Il centrocampista italiano classe 1995, che con la maglia dell'Inter ha collezionato 52 presenze e 4 gol conquistando Scudetto e Supercoppa Italiana, si trasferisce a titolo temporaneo al club ligure fino al 30 giugno 2022".

"Ho voluto fortemente la Sampdoria. Anche Mancini mi ha consigliato di venire qui"

leggi anche

Serie A, i colpi più cari di sempre a gennaio

Intervistato ai canali ufficiali della Sampdoria, Stefano Sensi ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da nuovo giocatore blucerchiato: "Sono molto contento di essere in questa grande società, con una grande storia. Non vedo l'ora di iniziare. Ho voluto fortemente venire qua, per mettermi a disposizione di Giampaolo e della squadra, e per dare continuità alle mie partite. Ai tifosi dico che darò il massimo con questa maglia, sperando che insieme alla squadra riusciamo a toglierci grosse soddisfazioni". Poi svela: "Ho parlato con Mancini prima del raduno. Mi ha parlato molto bene della Samp, mi ha dato tanti consigli e mi ha consigliato di venire qua. Anche per lui la Sampdoria era la migliore soluzione per me. Le sue parole le ho apprezzate: mi ha fatto molto piacere". Poi, sottolinea: "La Samp è una grande rampa di lancio per me. Sono stati due anni difficili per me. Ora però sono qui per fare tanti gol: l'ultimo l'ho fatto proprio a Marassi, spero di tornare presto a farne altri". E su Giampaolo: "Sono contento di trovarlo. Mi piace il suo modo di pensare e di far giocare le sue squadre. Credo che le mie caratteristiche siano vicine alla sua filosofia". Infine, Sensi ha spiegato la scelta del numero di maglia: "A Cesena avevo la "5". Poi sono passato al Sassuolo e all'Inter, ma quel numero era sempre occupato. Quando sono venuto qui ho dato una controllata alla lista. Era libero: l'ho preso". 

I numeri di Stefano Sensi in Italia

leggi anche

Sensi sceglie il 5: i numeri più strani di sempre

Cresciuto nel settore giovanile del Cesena, Stefano Sensi fa il suo esordio in Serie A il 21 agosto del 2016, con la maglia del Sassuolo, che lo acquista nella stessa estate per più di cinque milioni di euro. Con la maglia neroverde, Sensi si fa conoscere per il suo talento: in tre stagioni, Sensi disputa sessantotto partite ufficiali, segnando cinque gol. Poi la chiamata dell'Inter, che lo acquista nell'estate del 2019 riscattandolo poi un anno dopo per una cifra complessiva superiore a 25 milioni di euro: con l'Inter l'avventura parte bene, poi qualche problema fisico gli impedisce di avere continuità. Con la maglia nerazzurra le presenze sono 52, con quattro gol segnati. L'ultimo all'Empoli, decisivo per la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. Adesso la ripartenza a tinte blucerchiate, per riconquistare minuti, fiducia e anche la nazionale di Mancini.