Juve, la conferenza di Allegri: "Calciomercato ok, un dovere puntare allo scudetto"

juventus
©Getty

L'allenatore bianconero ha parlato dagli Stati Uniti alla vigilia della prima amichevole della tournée estiva contro il Chivas Guadalajara: "Bremer, Di Maria, Pogba e Gatti sono innesti importanti: la società ha lavorato molto bene, adesso tocca a noi. Abbiamo il dovere di puntare allo scudetto". Ora l'obiettivo è rinforzare l'attacco

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE - JUVE-CHIVAS 2-0

Obiettivo scudetto, specialmente dopo un mercato decisamente importante. Max Allegri non nasconde le ambizioni della Juventus e alla vigilia dell’amichevole contro il Chivas di Guadalajara, la prima della tournée americana, esce allo scoperto in conferenza stampa: "Abbiamo nuovi innesti importanti. Bremer, Di Maria, Pogba, Gatti: la società ha lavorato molto bene, adesso tocca a noi. Per noi è un dovere puntare allo scudetto, soprattutto dopo una stagione in cui non abbiamo vinto nemmeno un trofeo". Allegri focalizza pi l’attenzione sul match che si giocherà al Allegiant Stadium nella notte italiana di sabato: "Domani è la prima partita, abbiamo lavorato bene per dieci giorni e sono curioso di vedere come ci comporteremo in campo. Sarà un buon test, i nostri avversari sono di grande valore: sappiamo che il Chivas è una squadra molto organizzata tatticamente, quindi per noi il match di domani è rilevante, anche perché fra meno di un mese inizia la stagione. Lo stadio è meraviglioso, sarà bello allenarsi questa sera e domani giocarci". Allegri ha poi concluso: "Il calcio negli Stati Uniti è cresciuto molto, eventi come quello che stiamo vivendo aiutano il movimento. Noi abbiamo un giocatore statunitense, McKennie, un ottimo elemento, forse il più forte che gioca in Europa, e anche la sua presenza in un club come il nostro è importante".

Il mercato Juve non si ferma: Morata primo obiettivo

leggi anche

Juve, nella notte la prima di Pogba e Di Maria

Allegri ha dunque elogiato la società per il mercato portato avanti fino a questo momento, con la Juve che non ha intenzione di fermarsi e continua a lavorare per rinforzare ancora la rosa. La priorità adesso è quella di un nuovo innesto in attacco, con Alvaro Morata che rappresenta la prima scelta nelle idee del club e dell’allenatore. Allegri infatti lo conosce bene e lo apprezza molto anche per la sua duttilità tattica, visto che potrebbe giocare anche da esterno sinistro nel 4-3-3, oltre che come punta centrale. La Juve, che non ha esercitato il diritto di riscatto fissato a 35 milioni per il cartellino dello spagnolo (aveva già pagato 20 milioni per il prestito biennale), sta trattando con l’Atletico Madrid per riportare Morata a Torino ma a cifre più basse, circa 20 milioni di euro. Sullo sfondo restano Nicolò Zaniolo della Roma e Domenico Berardi del Sassuolo, opzioni che potrebbero tornare di moda nel corso dell'estate.