GP Giappone, pochi dubbi sulla Ferrari: ora è la macchina migliore

Formula 1

Carlo Vanzini

SUT_Japanese_Grand_1539488

Cambiano pista, condizioni e temperature ed ecco che la Ferrari si conferma allo stesso livello della Malesia, ossia la macchina da battere. Diretta tv su Sky Sport F1 HD (canale 207), sul web il nostro live-blog con tutti gli aggiornamenti. Partecipa al sondaggio: credete nel titolo Mondiale a Vettel?

QUI LE LIBERE DEL VENERDI'

IL CIRCUITO SOTTO IL DILUVIO: LE IMMAGINI SUI SOCIAL

TEMPI E DISTACCHI - CLASSIFICHE

Lo ha detto anche Lauda, secco e sicuro: "La Ferrari è la monoposto migliore adesso, non c'è dubbio, noi abbiamo una macchina molto difficile che solo Lewis riesce a guidare".
Insomma bastano queste prime righe per dare anche al tifoso rosso più pessimista, della speranza. Una forza concreta che se tradotto in risultato, al netto dell'affidabilità, può far iniziare la rimonta che a oggi è fattibile e ancora a tiro. Chiaro, quella Giapponese è una pista più Mercedes, ma la rossa, nell'unica sessione asciutta, ha spaventato i campioni del mondo in carica.

Passo gara devastante, come in Malesia e simulazione qualifica tiratissima, come in Malesia. Vettel primo e Hamilton secondo a due decimi con Ricciardo e Raikkonen alle loro spalle. Insomma un week end tutto da scrivere, ancor di più visto che la seconda sessione ha avuto una sola vera protagonista: la pioggia. Solo Hamilton, i due Force India e i due Williams si sono presi il rischio di chiudere un giro. Hamilton è stato il più veloce e ha girato come l'animale che ha voluto segnare il territorio e invitare fuori l'avversario che invece se ne è stato saggiamente al calduccio, per non sprecare gomme e non correre rischi inutili, utili solo se dovesse piovere in qualifica, ma gli anziani del luogo ci dicono che sarà asciutta. Sicuramente lo sarà la gara.

Hamilton non ha gradito più di tanto dover lasciare andare Verstappen in Malesia, lo ha fatto per non perdere punti in un duello che in quel momento avrebbe potuto anche vederlo vittorioso, ma ad altissimo rischio, ha usato la testa, ma al tempo stesso non ci sta ad ammetterlo. Vuole provare a vincerle tutte anche lui, come Vettel, non vuole essere considerato un calcolatore, ma sul gradino più alto c'è posto per uno solo.

Viatico non decisivo, ma fondamentale sarà la qualifica. Non sarà una gran premio del Giappone che come in passato ha assegnato il titolo qui, ma l'attesa è la stessa, perché le certezze o le speranze passano proprio da qui, da SUZUKA! Alle 5 l'ultima sessione di prove libere, con il cambio da gara montato, per verificare in casa Ferrari, lato Vettel, che sia effettivamente tutto OK. Alle 8 la qualifica della trentatreesima edizione del Gran Premio del Giappone!

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche