F1, incidente tra Ferrari in Austria: Leclerc e Vettel nel momento del chiarimento. VIDEO

FERRARI

Dopo l'incidente causato da Leclerc al via, che ha messo fuori causa entrambe le Ferrari nel GP di Stiria, c'è stato il chiarimento tra il monegasco e il compagno di squadra Vettel. Charles ha chiesto scusa, ma il Mondiale della Rossa è sempre più in salita e la prossima gara in Ungheria diventa già una tappa cruciale

INCIDENTE FERRARI: RICOSTRUZIONEFOTO - LECLERC - VETTEL

Appena cominciata, e già finita. La gara della Ferrari nel GP di Stiria o "Austria bis", è stata così. Primo giro e Leclerc centra Vettel, mettendo fine alla seconda prova di un Mondiale che è sempre più in salita. Il monegasco si prende subito la colpa e si scusa, come raccontano le immagini del video d'apertura; il tedesco non mostra rancore ma appare basito in un momento in cui già è alle prese con le domande sul futuro dopo il mancato rinnovo con la Rossa. E poi Binotto, il team principal, che vuole evitare la caccia alle streghe e sa che l'Ungheria, prossima tappa del Mondiale, è già un crocevia importante per questa strana stagione.

La ricostruzione e il chiarimento

leggi anche

Incidente Leclerc-Vettel al via: doppio ritiro!

Succede tutto poco dopo lo spegnimento dei semafori. All'uscita di una curva il tentativo di sorpasso del monegasco sul compagno ha provocato lo scontro fra le SF1000; Vettel eè andato mestamente ai box con l'alettone danneggiato; Leclerc ha provato a resistere, ma un giro dopo si è arreso pure lui. E ha ammesso l'errore: "Ho chiesto scusa a Vettel. Sono deluso di me, non sono stato assolutamente bravo, devo essere onesto. Oggi c'era l'opportunità di fare bene. E' tutta colpa mia, mi prendo la responsabilità". Il chiarimento tra i due piloti c'è stato, dunque, ma non è la prima volta che la monoposto di Leclerc e quella di Vettel entrano in contatto. Singapore 2017 rappresenta un precedente al via di un gran premio e quello di Spielberg rappresenta l'epilogo peggiore della storia di questa coppia in Ferrari.

FORMULA 1: SCELTI PER TE