MotoGP, GP Germania: pole Marquez, secondo Petrucci, nono Rossi

MotoGp

Al Sachsenring, con l'asfalto bagnato, Marquez conquista la pole davanti a Petrucci e Pedrosa. Sesto tempo per Lorenzo, Rossi chiude 9°, Dovi 10°. Vinales in difficoltà: partirà 11°. In Moto2 pole di Morbidelli, in Moto3 il più veloce è Canet

RIVIVI LE EMOZIONI DELLA GARA

LE CLASSIFICHE

L'ORDINE DI ARRIVO

Il GP di Germania assume sempre più le forme di Marc Marquez. Lo spagnolo ha dominato il sabato del Sachsenring sul bagnato, conquistando la pole position con un gran tempo (1:27.302). Non solo. Marquez è stato anche il più veloce nella terza e nella quarta sessione di prove libere. L'unico a restare vicino a Marquez è stato Danilo Petrucci, fresco di rinnovo con la Pramac. Il pilota ternano ha chiuso le qualifiche al secondo posto, ad appena +0.160 dallo spagnolo. Completa la prima fila Pedrosa con un ritardo di +0.647. Rossi chiude con il nono tempo (+1.367), in difficoltà Vinales, solo 11°. Sesto tempo per Lorenzo (+1.081), Dovizioso partirà decimo (+1.401). La pole di Marquez al Sachsenring non era neppure quotata dalle agenzie di scommesse: tra 125, Moto2 e MotoGP questa è l’ottava volta consecutiva che il pilota spagnolo partirà davanti a tutti. Le statistiche dicono anche che alla pole è sempre seguita la vittoria e, per come Marquez sta girando, anche quest’anno l’indiziato alla vittoria è lui, inevitabilmente. Ma questa è una stagione un po’ pazza e non possiamo escludere qualche colpo a sorpresa, magari firmato da Danilo Petrucci, che conquista il secondo posto e la terza prima fila consecutiva. Il pilota italiano ha appena rinnovato con il Team Ducati Pramac e dopo il terzo posto al Mugello e il secondo ad Assen è pronto per fare qualcosa di grande. Ma non sarà semplice, perché davanti ha Marquez e dietro Pedrosa che dopo aver faticato tanto ad Assen, qui al Sachsenring sembra avere tutto un altro passo. Seconda fila con Crutchlow, Folger (il più veloce tra i piloti Yamaha) e Lorenzo che ha staccato Dovizioso di oltre tre decimi. Miglior risultato stagionale della Ktm con il settimo tempo di Pol Espargaro davanti al fratello Aleix su Aprilia. Chiude la terza fila con il nono tempo Valentino Rossi, che sull’asciutto aveva girato con un passo discreto, ma sul bagnato non hai mai trovato il ritmo rimanendo dietro di un secondo e tre. Un problema di trazione per la M1 condiviso con il compagno di squadra Maverick Vinales, ancora più in ritardo, in undicesima posizione. Trovare una soluzione sembra molto complicato, anche perché come la qualifica, anche la gara potrebbe essere su pista bagnata, la peggior condizione per una moto che da una gara all’altra cambia le prestazioni in maniera estrema. La speranza è che possa succedere anche in gara. Domenica alle 14 scatta l'ora della verità con la gara. Segui la gara del GP di Germania in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD (canale 208), mentre sul web sarà possibile seguire news, video e foto con il nostro live-blog su skysport.it e partecipare al commento usando l'hashtag #skymotori.

I tempi

Su pista bagnata, Marquez ha fatto segnare il tempo di 1:27.302 precedendo Petrucci di 160 millesimi e Pedrosa di 647 millesimi. Quarto tempo e seconda fila per Cal Crutchlow, su Honda non ufficiale, in 1:28.089. Sesto tempo per la Ducati di Andrea Lorenzo, staccato di oltre un secondo. Per Rossi 1:28.669, per Dovizioso 1:28.703. Maverick Vinales è undicesimo in 1:28.823. Sedicesimo tempo per Andrea Iannone, che non si era qualificato per la Q2.

Moto2, Morbidelli in pole

Ancora Morbidelli, sempre Morbidelli. Il pilota italo-brasiliano, fresco di "promozione" in MotoGP, centra la pole in Germania. Il "Morbido" è il più veloce sabato in 1:32.159. Secondo posto per Alex Marquez (+0.253), terzo Cortese (+0.377). Ottimo quarto tempo di Mattia Pasini (+0.519).

Moto3, Canet imprendibile

Canet continua a mostrare tutto il suo talento in Moto3. E' sua la pole position in Germania con un gran tempo (1:26.688). Soltanto due piloti riescono a restare in scia al pilota spagnolo: Canet (2° a +0.245) e Bulega (3° a +0.293). Nelle terze Libere il più veloce era stato Mir con il tempo di 1:27.411, dietro di lui Bendsneyder e Loi.

<div class="scrbbl-embed" data-src="/event/2615476/33457"></div>

<script>(function(d, s, id) {var js,ijs=d.getElementsByTagName(s)[0];if(d.getElementById(id))return;js=d.createElement(s);js.id=id;js.src="http://embed.scribblelive.com/widgets/embed.js";ijs.parentNode.insertBefore(js, ijs);}(document, 'script', 'scrbbl-js'));</script>

MOTOGP: SCELTI PER TE