Moto2, Austria: Bagnaia velocissimo è 2° nelle FP3

MotoGp
francesco_bagnaia_fp3_spielberg_2017

Pecco chiude alle spalle di Thomas Luthi nella conclusiva sessione di prove libere a Spielberg con un gran passo anche con la specifica di mescola più morbida a disposizione. Convince Stefano Manzi, dodicesimo ed in costante ascesa

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Gli Orari TV del GP d'Austria

Francesco Bagnaia 2°, Stefano Manzi 12° assoluto. Una delle migliori FP3 stagionali quella vissuta dallo Sky Racing Team VR46 a Spielberg, conferma del livello di competitività della squadra ormai pronta per puntare in alto nelle qualifiche ufficiali in programma a partire dalle 15:05 (diretta TV su Sky Sport MotoGP HD e TV8). 'Pecco', grazie al crono di 1'29"903, chiude a soli 165 millesimi dal leader Thomas Luthi (KALEX carXpert Interwetten) a precedere Mattia Pasini ed Alex Marquez, annoverando un passo-gara da primato. Costanti i progressi di Stefano Manzi, dodicesimo e mai così in alto quest'anno in una sessione di prove libere.

Pecco Bagnaia competitivo sul passo

Veloce in termini di time attack e costante sul passo, Francesco Bagnaia si è confermato su eccellenti livelli di competitività anche nel corso delle FP3 con entrambe le soluzioni di mescola a disposizione. Con la specifica "morbida" (soft-medium nel range Dunlop) ha messo insieme una serie di tornate consecutive di pregevole fattura, confermandosi anche nel finale con la soluzione di mescola più dura a disposizione fermando i cronometri sull'1'29"903, sufficiente per infrangere il muro dell'1'30", classificandosi 2° a soli 165 dal vice-Campione del Mondo in carica Thomas Luthi. Un bel viaggiare per 'Pecco' che si pone tra i potenziali protagonisti del fine settimana, sempre più splendida realtà della classe Moto2.

Stefano Manzi cerca stabilità

Dopo un promettente avvio evidenziato nel corso della doppia-sessione di prove libere di ieri, Stefano Manzi e la sua squadra hanno focalizzato le attenzioni su come migliorare il bilanciamento della propria KALEX nel corso delle FP3. In particolare il giovane pilota santarcangiolese ha lavorato per trovare una miglior stabilità, soprattutto nei curvoni veloci dove è necessario avere il pieno controllo della moto per spiccare buoni tempi. Il lavoro compiuto ha sortito gli effetti sperati con un 12° tempo assoluto niente male a 733 millesimi dalla vetta, emblematica conferma della crescita del rookie di casa Sky-VR46.

I più letti