MotoGP, Redding sul contatto Rossi-Marquez: "Karma o rivincita? Fa comunque schifo"

MotoGp
Scott Redding, pilota dell'Aprilia (foto getty)

Il contatto tra Rossi e Marquez in Argentina ha scatenato molte reazioni tra i protagonisti del motomondiale. Miller: "La lite tra Vale e Marc andrà avanti per sempre". Espargaró: "Sanzionare Marquez è stato giusto". Redding: "Karma o rivincita? Fa comunque schifo"

Non perdere "Reparto corse" ogni martedì alle 14:30 su Sky Sport 24 (canale 200)

MARQUEZ: "SPINGERO' SEMPRE AL 100%. ROSSI? UNO COME GLI ALTRI"

ROSSI CONTRO MARQUEZ: "E' PERICOLOSO"

LA CLASSIFICA

IL CALENDARIO: PROSSIMA TAPPA AUSTIN

Rossi o Marquez? È questa la domanda che risuona nella testa degli appassionati di MotoGP. In Italia è un plebiscito a favore di Valentino. In Spagna molti assolvono il campione del mondo per il contatto con Rossi in Argentina, costato al pilota della Yamaha una caduta e il 19° posto. Il commento più curioso sull'episodio arriva probabilmente da Scott Redding. Il pilota dell’Aprilia, famoso per il suo estro dentro e fuori dal circuito, etichetta così il contatto tra Rossi e Marquez: "Karma o rivincita? Fa comunque schifo", in una traduzione molto meno colorita della stories pubblicata dal britannico su Instagram. Redding posta sui social un collage di due foto: il contatto tra Rossi e Marquez a Sepang nel 2015 (con lo spagnolo che finì a terra) accanto all’immagine della caduta di Valentino a Termas de Rio Hondo dopo la speronata di Marc.

 

Espargaró: "Sanzionare Marquez è stato giusto"

Uno dei primi a esprimersi nei giorni consecutivi alla gara è stato Carmelo Ezpeleta. Il ceo della Dorna, di fatto, non ha preso una posizione netta in favore di uno o dell’altro: "Marquez ha fatto quello che ha fatto e non è compito mio giudicarlo, discuterò comunque con i piloti ad Austin prima del prossimo GP, sono cose che accadono, la rivalità tra Valentino e Marc è grande". C’è chi invece, come Aleix Espargaró, sposta l’attenzione dal connazionale Marquez a Danilo Petrucci: "Sanzionare Marquez è stato giusto, ma Petrucci? Mi ha colpito ancora più forte, solo perché non lotta per il titolo non va sanzionato? Ci sono mille telecamere in pista e su alcune cose si fa finta di non vedere, molto male". Insomma, benzina sul fuoco in una gara già incandescente.

 

Miller: "La lite tra Rossi e Marquez andrà avanti per sempre"

Da una Pramac all’altra. Anche Jack Miller ha voluto dire la sua sul caso: "L’incidente tra Rossi e Marquez avrà conseguenze che andranno avanti per sempre. Tutto quello che so è che quando Marquez mi ha superato al secondo giro, io ero felice, perché avevo un riferimento veloce da seguire. Quando la pista è in queste condizioni, essere davanti è sempre un po' rischioso. Ero deluso quando Marc è stato penalizzato, non si è mai visto un pilota ricevere 3 sanzioni in 24 giri, devo dirlo. Sulla griglia, quando lui faceva avanti e indietro, era strano. Pensavo che le mie gomme si stavano raffreddando, aspettando che lui si mettesse a posto". Cal Crutchlow, il vincitore di Termas de Rio Hondo, si è scagliato contro la stampa, colpevole a suo modo di aver trascurato la conferenza post gara per "inseguire" le notizie su Rossi e Marquez: "Dove sono tutti gli organi di informazione? Questa è una mancanza di rispetto per lo spettacolo che hanno regalato in pista i piloti saliti sul podio. I media sembrano interessati a qualcosa di più importante, ma noi abbiamo dato il massimo e questo comportamento è irrispettoso". Polemiche su polemiche.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche