MotoGP, Marquez: "Ecco il mio segreto per vincere ad Austin"

MotoGp
Marc Marquez ha vinto il GP di Austin per la sesta volta consecutiva (foto getty)

Da quando si corre ad Austin, Marquez ha sempre ottenuto l’hat-trick pole, vittoria e giro veloce. Non può essere un caso. Il pilota dela Honda prova a spiegare a Guido Meda il suo segreto in questa pista: "Qui c’è un tornantino piccolo da staccare forte e affrontare in poco tempo, ecco quello è il mio punto forte, inoltre le curve a sinistra sono la mia specialità"

Non perdere l'appuntamento con Reparto Corse, ogni martedì su Sky Sport 24 (canale 200) alle 14:30 e alle 21:45

ROSSI E DOVI, NON È QUI L’AMERICA

AUSTIN, VITTORIA DI MARQUEZ

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

MOTO2, TRIONFO DI BAGNAIA

Sei su sei. Marquez è imbattibile ad Austin. Il pilota della Honda conferma i pronostici e vince per il sesto anno consecutivo la gara del Texas. Una vittoria mai in discussione, con un dominio totale dall’inizio alla fine, dal primo all’ultimo giro. Imbeccato da Guido Meda nel posto gara, il campione del mondo ha spiegato il segreto delle sue vittorie ad Austin: “Tutto troppo facile per me in questa pista? Non è vero, ho dovuto spingere e sono anche caduto due volte questo weekend. Ero molto concentrato, volevo fare una gara perfetta. In MotoGP non ho mai fatto una gara così, in testa dal primo giro all’ultimo, il setup della moto mi ha aiutato molto. Ho dato il 90% all’inizio, poi ho ridotto la spinta al 70% per non consumare le gomme, ho fatto una bella gara, anche se non mi sono divertito molto perché sono rimasto troppo da solo in testa. Il mio segreto ad Austin? Nei cambi di direzione la Yamaha è migliore di noi, ma qui c’è un tornantino piccolo da staccare forte e affrontare in poco tempo, ecco quello è il mio punto forte, inoltre le curve a sinistra sono la mia specialità”. La pressione, la tensione e le polemiche nate dopo la gara in Argentina non hanno condizionato Marquez, come spiega lui stesso: “Sento la pressione dopo quello che è successo in Argentina, sono umano ed è normale sentirla, ma durante il weekend cerco di imparare il più possibile. Se riesci a imparare dai tuoi errori, puoi crescere e concentrarti subito sulla prossima gara. Sotto pressione lavoro meglio. La Ducati? Continua a farmi paura, Dovizioso in Argentina e in Texas fa sempre fatica, non è ancora andato molto forte, ma al momento è in testa al Mondiale”.

I numeri di Marquez

- Vittoria numero 36 per Marquez in MotoGP, la 62esima per lui nel Motomondiale.

- Per il sesto anno consecutivo, Marquez ad Austin ottiene la doppietta pole (pur non essendo partito primo per via della penalizzazione) e vittoria.

- Con 36 vittorie in MotoGP, Marquez è settimo di tutti i tempi nella top class. Sono vicinissimi il sesto posto di Hailwood (37) e il quinto di Stoner (38).

- E’ ovviamente anche la sesta vittoria Honda in MotoGP ad Austin. Sono nove podi totali Honda su questo circuito, contro 5 della Yamaha.

- Arriva anche il giro veloce per Marquez. Da quando si corre ad Austin, ha sempre ottenuto l’hat-trick pole, vittoria e giro veloce, tranne nel 2015, quando il giro veloce era andato a Iannone.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche