user
12 agosto 2018

MotoGP, GP Austria. Jorge Lorenzo dopo la vittoria: "Ho perso qualche mese di vita"

print-icon

Jorge esausto dopo aver vinto il GP d'Austria davanti a Marquez: "Non molla mai, ho perso mesi di vita in gara cercando di restare freddo e concentrato". A fine stagione sarà con lui in Honda: "Sfida molto bella, ma parte del mio cuore sarà sempre con la Ducati"

L'EDITORIALE DI MEDA: "LORENZO, LA CONVERSIONE E' TOTALE"

VIDEO: MARQUEZ-LORENZO, DUELLO SPETTACOLARE

MARC SFIDA JORGE: "VEDREMO COSA FARA' ALLA HONDA"

Battere Marc Marquez oltre a dare un gusto particolare è decisamente sfiancante: lo sa bene e lo ribadisce in conferenza Jorge Lorenzo, dopo aver battuto il connazionale trionfando al Red Bull Ring. "E' stata una gara spettacolare. Non ho perso anni ma mesi di vita sì, la tensione che si accumula quando si lotta con Marquez è pazzesca. Lui è un lottatore vero, che non molla fino alla fine". La strategia di gara? "Ho cercato di gestire la gomma, per fortuna poi lui è calato nelle frenate e piano piano mi sono avvicinato. Sono rimasto freddo, attento a non commettere il minimo errore. Il sorpasso più bello? Sicuramente quello nel finale, ho dimostrato che dopo 15 anni il Por Fuera è tornato".

L'anno prossimo Lorenzo sarà al fianco di Marquez in Honda: "Sono molto contento di questa nuova sfida molto importante per me, sia dal punto di vista personale sia da quello strettamente sportivo. Ma ora sono concentrato sulla seconda metà della stagione. Abbiamo perso molti punti nella prima parte ma non dobbiamo pensare al passato, è importante sfruttare questo grande momento Ducati e guardare avanti". "Una delle cose più difficili per uno sportivo è quella di reinventarsi, e questo sono stato quasi obbligato a farlo in Ducati", spiega Lorenzo, "Ho dovuto capire piano piano molte cose, cambiare il mio stile di guida, finalmente quando molti non ci credevano più l'ho fatto e adesso siamo molto forti. Penso che questo verrà ricordato come un matrimonio molto forte, soprattutto nel suo secondo anno. Abbiamo vissuto alti e bassi, ma di sicuro una parte del mio cuore resterà per sempre ducatista".

Lorenzo: "Parte del mio cuore resterà per sempre in Ducati"

La delusione di Andrea Dovizioso

"Sono molto deluso, volevo davvero vincere. Mi dispiace molto perchè avevamo una buona velocità. Comunque ha vinto una Ducati e quindi va bene così... Mi dispiace, perchè avevamo una buona velocità. Ero terzo dopo la partenza e non riuscivo a guidare come volevo, poi ho finito le gomme. Forse le ho sfruttate troppo nel tentativo di superare Lorenzo oppure erano sbagliate, non lo so".

MotoGP 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi