MotoGP, GP Misano 2018. Le emozioni delle ultime tre edizioni della gara

MotoGp

Michele Merlino

Tre anni di emozioni in MotoGP al circuito Marco Simoncelli. Riviviamole con gli Highlights di SkySportMotoGP

MISANO, TRIONFO DI DOVIZIOSO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

2017 - Lorenzo giù, Marquez su

Jorge Lorenzo getta alle ortiche la sua prima vittoria in Ducati sotto l’acqua: cade mentre ha un vantaggio di oltre quattro secondi al settimo giro, lasciando un trio composto da Petrucci, Marquez e Dovizioso a lottare per la vittoria. Marquez non ha fretta dopo una caduta rimediata nel warm-up: resta dietro a Petrucci fino all’ultimo giro, quindi lo passa sul rettilineo del via e va a vincere, registrando il giro più veloce sotto la bandiera a scacchi. Alle spalle del duo Marquez-Petrucci, Dovizioso termina in terza posizione, dopo aver rallentato negli ultimi giri. Con questo risultato, Marquez e Dovizioso sono appaiati in testa al mondiale, ma Marquez è leader in virtù dei piazzamenti.

2016 – La grande sorpresa Pedrosa

Pedrosa sovverte tutti i pronostici e va a vincere a Misano dopo aver passato i tre contendenti al titolo. Nei primi giri Dani è quarto dietro a Rossi, Lorenzo e Marquez, ma al passare dei giri è in grado di passarli ad uno ad uno, andando in testa a 7 tornate dal termine. Rossi, l’ultimo a cadere sotto gli attacchi di Pedrosa, prova a reagire, ma il ritmo dello spagnolo è troppo elevato e deve accontentarsi del secondo posto. Dietro a loro, Lorenzo finisce in terza posizione, mentre il leader del mondiale Marquez alza bandiera bianca verso metà gara: si accontenta di un quarto posto, ma il suo margine di vantaggio nel mondiale è comunque di 43 punti su Rossi e 61 su Lorenzo.

2015 – La mossa di Marquez

Si va in griglia con le slick, ma la pioggia comincia a cadere e dopo soli sei giri in cui Lorenzo è in testa seguito da Marquez e Rossi, è necessario passare alle gomme da bagnato. I tre entrano contemporaneamente in pit lane (Lorenzo e Marquez rischiano la collisione) e quando rientrano in pista, i due spagnoli riescono a distanziare Rossi, che si rifà sotto a mano a mano che la pista si asciuga. Il duello è quindi tra Rossi e Lorenzo, con Marquez a fare da spettatore, ma tutto cambia quando le condizioni sono ideali per passare di nuovo alle gomme da asciutto. Marquez è il primo a fermarsi, al 18° giro, la mossa vincente: Lorenzo si ferma al giro successivo, quindi cade, mentre Rossi aspetta il 21° passaggio, troppo tardi. Dalla testa della corsa, Valentino scende in quinta posizione, a 17 secondi da Marquez. E’ fatta per lo spagnolo: dietro a lui Smith è lontano e può gestire il vantaggio in scioltezza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche