MotoGP, GP Misano. Rossi: "Il gesto di Fenati? Una sconfitta per l'Academy". Le reazioni dei piloti

MOTOGP

"Abbiamo puntato molto su di lui in passato, ma non siamo riusciti a gestirlo. E' stata una sconfitta": così Rossi ha commentato l'assurdo gesto di Fenati (mano sul freno di Manzi) nella gara di Moto2 di Misano. Crutchlow: "Non deve più correre su una moto", Marquez: "Serve una punizione esemplare"

LE SCUSE DI FENATI: "NON SONO STATO UN UOMO"

FENATI LICENZIATO DAL TEAM

L'EDITORIALE DI GUIDO MEDA

Purtroppo della domenica del GP di San Marino non resterà solo l'immagine della vittoria dei tre piloti italiani Dalla Porta, Bagnaia, Dovizioso rispettivamente in Moto3, Moto2 e MotoGP: anche la folle manovra di Romano Fenati nella gara di Moto2, con la mano sul freno della moto di Stefano Manzi, è impossibile da cancellare. Immediatamente penalizzato con la bandiera nera, il pilota ascolano è stato poi squalificato per le prossime due gare. Tante le reazioni dei piloti: tra i primi a parlare Valentino Rossi, che ha seguito Fenati con la sua VR46 Academy dal 2014 alla metà del 2016. "Credo che lo stop di due Gran Premi giusto. Abbiamo puntato molto su di lui in passato, ma non siamo riusciti a gestirlo. E' stata una sconfitta. Mi dispiace anche per quello che abbiamo visto oggi, è stato un gesto davvero brutto", ha ammesso Vale.

Marquez: "Serve una punizione esemplare"

"Nessun pilota deve pensare che una cosa del genere si possa fare, deve essere ben chiaro a tutti. E per questo serve una punizione esemplare".

Dovizioso: "Brutto gesto, bandiera nera inevitabile"

"Ciò che ha fatto Romano è davvero brutto, la bandiera nera è stata del tutto normale. Non puoi fare una cosa del genere in alcun caso".

Crutchlow: "Fenati non deve più correre su una moto"

"I miei colleghi sono troppo diplomatici. Romano Fenati non deve mai più correre su una moto. Deve tornare al box, lasciarlo e andare a casa. Rischiamo già troppo la vita".

Le parole del Manager del Team

Prima che arrivasse la squalifica di due gare, il Manager del Team Sniper a cui appartiene Romano Fenati, Stefano Bedon, ha scritto un post sul proprio profilo Facebook commentando quanto accaduto. Questo il testo: "Fallo di reazione d'accordo. Ma sono due ragazzi, che si sono scontrati in pista in maniera fallosa ma senza lasciare strascichi successivi fortunatamente. I reciproci team vanno d'accordo e i piloti sono amici. Sono stati 5 minuti di passione e adrenalina pura ma nessuno vuole creare polemiche e tanto meno lasciare spazio a quelle degli altri. Romano Fenati è uno caldo, l'ascolano verace che piace alla squadra e a chi lo conosce perché è diretto, sincero e soprattutto buono. Stefano Manzi è un altro sincero formidabile combattente e pensate che questi due "galletti" staranno insieme nella stessa squadra l'anno prossimo. Chiediamo a tutti di non infierire su questi due piloti, che, se li conosceste, sareste felici di frequentare".

I più letti