MotoGP, i test di Jerez per la stagione 2019: 1° Danilo Petrucci, 2° Andrea Dovizioso, 3° Takaaki Nakagami

Antonio Boselli

Danilo Petrucci, per la prima volta da quando è alla Ducati, finisce davanti a tutti. Secondo tempo per Dovizioso autore di una scivolata senza gravi conseguenze. Solo 17^ Rossi che non ha grandi aspettative sul nuovo motore

TEST DI JEREZ: I TEMPI

FOTO. TUTTE LE NOVITA' DEI TEST

LORENZO DEVE OPERARSI

I tempi nei test non contano. È una frase fatta certo, ma a tutti i piloti piace essere lì davanti in classifica. Se poi a farlo è Danilo Petrucci la soddisfazione è ancora più grande, lui che è solo al terzo giorno di prove con la Ducati ufficiale In generale le Ducati sono andate forte, Dovizioso è secondo a due decimi dal compagno di squadra. Peccato per la scivolata a fine giornata che ha impedito al Dovi di chiudere un gran giro e che ha procurato un infortunio alla mano sinistra. Nessuna frattura ma un po’ di dolore nella speranza che non pregiudichi l’ultimo giorno di test. In Honda, continua l’apprendistato di Lorenzo che ha chiuso con il quinto tempo a due decimi dal compagno di squadra Marquez, quinto in classifica. Anche grazie alle modifiche ergonomiche, Jorge è sembrato sempre più a proprio agio sulla moto che a detta di Marquez è un passo avanti rispetto alla Honda versione 2018. Bene anche Nakagami con la Honda satellite in terza posizione. Soddisfatto Vinales, quarto, che punta sul nuovo propulsore con più freno motore. Peccato che Rossi sia meno ottimista dello spagnolo. Valentino ha chiuso in 17^ posizione complice anche un problema con le gomme nella simulazione di qualifica. Ma nonostante questo, Rossi pensa che il nuovo motore non cambi granché le sorti della Yamaha. Nell’ultimo giorno di test, verranno fatte le ultime verifiche, ma la sensazione è che le gerarchie non saranno così diverse prima della pausa invernale.
 

1 nuovo post

I tempi della prima giornata di test a Jerez

 
 
- di Redazione SkySport24
Andrea Dovizioso (Ducati): "Dopo la caduta alla curva 5 sono andato in clinica mobile e la radiografia alla mano sinistra non ha rilevato fratture. Fa male, ma domani valuterò. Questo è il primo anno che lavoriamo così presto sulla moto dell’anno successivo. Questo succede perché la nostra base di quest’anno è molto solida, più dell’anno scorso, quando abbiamo lottato per il Mondiale, ma non eravamo così forti”.
- di Redazione SkySport24
Valentino Rossi (Yamaha): "Sono d’accordo con Vinales per la scelta del motore, la scelta sarà per quello con più freno motore, ma il problema è che non è il miglioramento di cui abbiamo bisogno. Non c’è una grossa differenza rispetto alle prestazioni del 2018: quelli che ci erano davanti, sono davanti anche oggi. Per me il problema rimane lo stesso, siamo veloci con la gomma nuova ma dopo 5 e 6 giri caliamo. Oggi sono così indietro perché ho avuto dei problemi con le gomme nuove che stavo provando”.
- di Redazione SkySport24
Pecco Bagnaia (Pramac): "Sono contento del setup, anche se devo ancora sistemare la staccata, freno meno per esempio di Dovizioso. Per il resto sono soddisfatto, Jerez è una pista più fisica. La cosa strana è che la mia guida è molto redditizia nei curvoni veloci, mentre perdo nelle curve lente, ma è solo questione di tempo. Sono davanti a Rossi? Non conta, perché dipende dal lavoro che ognuno sta facendo”
- di Redazione SkySport24
Si chiude la prima giornata di test a Jerez. Doppietta Ducati: il più veloce è Petrucci davanti a Dovizioso. Nakagami chiude a sorpresa al terzo posto.
- di Redazione SkySport24
Dovizioso è stato portato in clinica mobile, per lui un check con radiografia alla mano per verificare se ci sono conseguenze dopo la scivolata alla curva 5, proprio alla fine della giornata di test
- di Redazione SkySport24
Ecco le condizioni della Ducati di Dovizioso dopo la caduta
 
 
- di Redazione SkySport24
Andrea Dovizioso è scivolato alla curva 5. Il pilota della Ducati è costretto a rientrare al box
- di Redazione SkySport24
Nonostante la caduta, Mir è tornato ad andare forte sulla Suzuki: adesso è 10° con un ritardo di un secondo da Petrucci
- di Redazione SkySport24
Petrucci ha appena migliorato il proprio tempo, il pilota della Ducati sale in testa con 1:37.968
- di Redazione SkySport24
Non riesce a migliorare Valentino Rossi. Anzi, perde una posizione. Adesso è 16° con 1:39.564 (staccato di +1.188 dal compagno di team Vinales)
- di Redazione SkySport24
I primi dieci piloti sono racchiusi in 6 decimi, c'è grande equilibrio a Jerez
- di Redazione SkySport24
Risultati opposti in casa Yamaha: Vinales piazza il miglior tempo con 1:38.376, mentre Rossi non riesce ad andare oltre il 15° posto
- di Redazione SkySport24
Iannone entra nella top ten: adesso è 10° a +0.491 da Marquez
- di Redazione SkySport24
Rientra ai box anche il leader attuale della classifica, Marc Marquez. Continua a girare in pista Rossi, ma i tempi di Valentino restano comunque alti
- di Redazione SkySport24
Cambio in pista tra Dovizioso e Rossi: il pilota della Ducati esce con un ottimo risultato (2° con un ritardo di soli due millesimi da Marquez), Valentino rientra per provare a migliorare il proprio tempo
- di Redazione SkySport24
Grande giro di Franco Morbidelli, che sale in terza posizione con un distacco di appena +0.142 dal campione del mondo Marc Marquez
- di Redazione SkySport24
Arriva la conferma di Davide Brivio: la Suzuki ha girato a Jerez con un nuovo motore e un nuovo telaio
- di Redazione SkySport24
Distacchi davvero minimi a Jerez. Jack Miller, in nona posizione, ha un ritardo di 494 millesimi da Marc Marquez
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche