Moto2, GP Austin: risultati e tempi delle qualifiche. Schrotter in pole, 7° Pasini

MOTOGP

Paolo Lorenzi

Il tedesco, in gran forma, precede Marquez e Lowes. Pasini, primo degli italiani, sorprende con il settimo posto. Meglio di Baldassarri, solo quindicesimo, e Marini, decimo. Segnali di ripresa da Bezzecchi, dodicesimo

LE QUALIFICHE DELLA MOTOGP

MOTOGP, SUPERBIKE, F1: DOMENICA A TUTTO GAS SU SKY

GIOCA A SPORT PREDICTOR!

CLASSIFICHE - CALENDARIO

Con il sole è tornato il buon umore e la fiducia sul circuito di Austin, dove la Moto2 ha ritrovato condizioni d’asfalto simili al venerdì pomeriggio (solo un po’ più lento per la gommatura portata via dalla pioggia violenta che ha lasciato anche qualche chiazza d’umido in giro). In Q1 Bezzecchi ha ritrovato il sorriso, passando anche se con l’ultimo posto disponibile, al turno decisivo dove si è ritrovato in compagnia di Pasini, Baldassarri, Marini, Di Giannantonio, Locatelli, Corsi e Bastianini, tutti passati direttamente grazie a una FP2 migliore. La sorpresa (o la conferma?) è stato Mattia, il Paso, capace di mettersi dietro tutti i connazionali con un settimo posto che vale tanto. Tantissimo per un pilota partito dalla panchina (sostituisce Fernandez nel team di Sito Pons), salito su una moto diversa dall’anno scorso (quando guidava una quattro cilindri, oggi una tre cilindri), senza aver saltato i test invernali. Era l’occasione di dimostrare il suo valore e ribadire come il Motomondiale non possa rinunciare a un pilota così talentuoso. Davanti a tutti, a ogni buon conto, ci sono Schrotter, uno tosto, in forma ad Austin, con Marquez junior e Sam Lowes. Poi Luthi e Bred Binder, un bel gruppo di piloti esperti. Come lui d’altronde. Manca all’appello Baldassari, leader del campionato finito quindicesimo. In gara lo aspetta una bella rincorsa, per altro mai facile in Moto2. La grinta non gli manca, ma la pista texana non è tra le sue favorite. Tra lui e Pasini c’è in mezzo Marini, finito decimo a oltre 100 millesimi. Lavoro di ricucitura anche per lui, quindi, che partirà due posizioni davanti a Marco Bezzecchi. La miglior qualifica da inizio anno per il romagnolo. Un segnale piccolo, ma da prendere così. Come viatico per la gara e quelle che verranno dopo.

La griglia di partenza della Moto2

I più letti