Jorge Lorenzo, caduta ad Assen: il video dalle prove libere della MotoGP

MOTOGP

Nuovo sfortunato incidente per Lorenzo: già a terra al Montmeló e nei test di Barcellona, scivola anche nelle Libere 1 di Assen. L'esito degli esami: frattura della sesta vertebra dorsale. Salta il GP d'Olanda ma non solo: previsto un lungo stop. Puig, Team Manager Honda: "Speriamo riesca a tornare a Brno dopo la pausa"

La gara di MotoGP domenica alle 14 in diretta su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno

GP OLANDA, IL RACCONTO DELLE QUALIFICHE

HONDA UNITA INTORNO A LORENZO

PUIG: "LORENZO, OBIETTIVO BRNO"

LIBERE 3: ROSSI PENALIZZATO, ECCO PERCHE'

GUIDA TV - LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Lorenzo non parteciperà al Gran Premio d'Olanda dopo la caduta nelle libere 1. Il Dott. Charte ha fatto il punto dopo i primi esami: "E' stata evidenziata una frattura della sesta vertebra dorsale. E' stabile, ma merita grande attenzione. I tempi di recupero? Non saranno brevi. Per saperlo di preciso è necessario avere l'esito della risonanza". Il pilota spagnolo, costretto a rinunciare al GP d'Olanda, volerà a Barcellona per effettuare esami più approfonditi alla schiena. Il Team Manager Honda Alberto Puig: "E' importante che non ci siano state lesioni a livello neurologico, come ci hanno confermato i medici. Dovrà indossare un busto per 3-4 settimane, quindi potrebbe riuscire a correre nel GP dopo la pausa estiva, quello in programma il 4 agosto a Brno". Esclusa la presenza immediata di Bradl al suo posto: "Ad Assen non lo sostituirà, i tempi sono troppo stretti. Vedremo se scenderà al suo posto in Germania".

Frattura alla sesta vertebra dorsale, nessun trauma cranico

Il Dott. Zasa: "Si tratta di una frattura come tante altre già viste in Campionato, fortunatamente non ha subito alcun trauma cranico. Jorge tornerà in moto quando non ci sarà alcun elemento che possa pregiudicare la sua salute, il suo futuro nel Motomondiale non è a rischio. Avere davanti la pausa estiva aiuta molto, magari può tornare già dopo la sosta". La caduta nei test? "Con la scivolata di Barcellona si era procurato più che altro un trauma a livello del petto, questa è una frattura nuova, non legata a quell'episodio".

La dinamica della caduta

Il maiorchino è finito a terra nella prima sessione delle Libere del GP d'Olanda. Lorenzo è scivolato alla curva 7, rotolando più volte violentemente prima di fermarsi. Si è alzato subito, ma zoppicava vistosamente: dopo pochi minuti ha avuto bisogno di sedersi per riprendersi dall'impatto. Dopo i primi accertamenti svolti al centro medico, i dottori hanno deciso di portarlo all'ospedale di Assen per effettuare ecografie e radiografie al torace e alla schiena.

I più letti