Moto2, GP Assen: Libere a Binder, secondo Gardner, terzo Lowes. Marini settimo

MotoGp

Paolo Lorenzi

Il sudafricano della KTM Binder stacca il crono più veloce nella prima giornata di libere. Settimo e soddisfatto il pilota dello SKY Racing Team VR46 Marini, che precede Baldassarri. I primi venti raccolti in appena otto decimi

La gara di MotoGP domenica alle 14 in diretta su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno

GP OLANDA, IL RACCONTO DELLE QUALIFICHE

GUIDA TV - LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Se l'incertezza è l'ingrediente di una bella gara, le premesse ci sono tutte per quella della Moto2. Venti piloti racchiusi in otto decimi sono il chiaro sintomo di una competitività diffusa. Tra Brad Binder, il più rapido in FP2 e a fine giornata (nel secondo turno hanno migliorato praticamente tutti) e Stefano Manzi ci sono tutti i protagonisti, raccolti in una griglia virtuale davvero stretta.

Oltre all'exploit del sudafricano della KTM (da tempo distante dalle posizioni che contano), rispunta alle sue spalle Remy Gardner, scivolato nell'ombra dopo l'incidente a Jerez. Dopodiché bisogna contare altri quattro piloti (Lowes, Schrotter, Navarro e Luthi), per arrivare al primo degli italiani: Luca Marini, abbastanza soddisfatto di questo inizio ma giustamente prudente vista la vicinanza degli avversari. Lorenzo Baldassari è dietro di lui e chissà che il marchigiano non trovi in Olanda la strada per rimontare posizioni in classifica dove, dal primo posto occupato alla vigilia del Gran Premio di Barcellona, è piombato al quarto al termine della gara spagnola. Per colpa del secondo pesantissimo zero rimediato nell'arco di tre gare.

Lorenzo può risalire, questo è sicuro, ma qui dovrà vedersela con i soliti "noti", Luthi e Marquez prima di tutti, i più costanti tra i pretendenti al titolo. Nessuno dei due per ora costituisce una vera minaccia (lo spagnolo ha chiuso al nono posto il primo giorno di libere), ma da qua a domenica gli equilibri, proprio perché precari, potranno cambiare ancora. Speranza a cui si aggrappano anche gli altri italiani, per ora tutti fuori dai primi quattordici virtualmente ammessi alla Q2. Locatelli quindicesimo, Bastianini diciassettesimo davanti a Di Giannantonio e Bulega tutto sommato non devono recuperare tanto, parlando di cronologici. Ma questa è una regola che al momento vale per tutti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche