Superbike 2019 in Usa: a Laguna Seca Davies svetta nelle Libere

MOTOGP

Edoardo Vercellesi

Sul tracciato californiano Davies ritrova lo smalto e comanda il venerdì davanti a Rea e Bautista. Sykes si conferma competitivo con il quarto tempo, bene Baz sesto, faticano gli italiani. Nel complesso ci sono dieci piloti in un secondo

Live su Sky Sport MotoGP sabato e domenica gare 1 e 2 alle 23

LO SPECIALE SUPERBIKE

I MOTORI SU SKY: LA SUPERBIKE A LAGUNA SECA

Su un tracciato potenzialmente ostico per la Ducati Panigale V4R, almeno alla vigilia, dalle libere del venerdì spunta un nome a sorpresa: Chaz Davies, che migliorando il proprio tempo di un secondo dalla mattina al pomeriggio chiude la giornata in testa con il crono di 1'23"387. Il gallese si trova particolarmente a suo agio a Laguna Seca, dove ha vinto tre volte per un totale di otto podi, e come a Imola potrebbe approfittarne per tornare finalmente a lottare per le prime posizioni.

Jonathan Rea comanda le FP1 e si conferma sull' 1'23"4 anche nel pomeriggio. Terza posizione nel combinato per Alvaro Bautista, a due decimi dalla coppia di testa. I miglioramenti di BMW aiutano Tom Sykes a confermarsi veloce con il quarto posto davanti a Leon Haslam e a Loris Baz, una delle rivelazioni di Donington; a proposito di Donington, Toprak Razgatlioglu chiude in settima posizione. I primi sette sono racchiusi in mezzo secondo.

Le due Yamaha R1 ufficiali di Alex Lowes e Michael Van Der Mark inseguono staccate di otto decimi dalla testa, in ottava e nona posizione, mentre Jordi Torres chiude la top-10. Inizio di weekend in salita per i piloti italiani: Marco Melandri è dodicesimo, Michael Ruben Rinaldi diciassettesimo, Alessandro Delbianco diciannovesimo. Da segnalare il rientro di Eugene Laverty e la presenza della wild card JD Beach su Yamaha, quattordicesimo e quindicesimo. 

I più letti