Valentino Rossi sul suo futuro: "Nessun ritiro, correrò anche nel 2020, non ci sono dubbi"

MotoGp

Al termine della conferenza piloti di Brno, Valentino ha fatto chiarezza sul suo futuro ai microfoni di Sky Sport MotoGP: "Corro nel 2019 e correrò nel 2020, ho già un contratto firmato, lo sanno tutti. Eppure qualcuno d'estate preferisce fare più click parlando del mio ritiro"

MOTOGP, IL RACCONTO DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO: PROSSIMO GP IN AUSTRIA

JARVIS: "MAI DETTO CHE ROSSI VA IN PENSIONE"

Rossi spazza via con forza le voci su un suo possible ritiro. Il "Dottore" non ha alcuna intenzione di smettere, anzi, ci tiene a ribadire che rispetterà il contratto che lo lega alla Yamaha nel 2019 e nel 2020. In un'intervista a Sky Sport MotoGP, rilasciata a Sandro Donato Grosso dopo la conferenza di Brno, Valentino cancella tutti i dubbi sul futuro: "È chiarissimo che io corro quest'anno e anche l'anno prossimo. Corro nel 2019 e nel 2020, lo sanno tutti, lo sa anche chi ha scritto il contrario, capisco sia una notizia che fa fare click, ma tutti sanno che ho il contratto già firmato per il 2019 e il 2020, correrò quindi fino al 2020, lo sanno tutti, ma d'estate ci sta fare click con queste notizie".

Rossi: "Il ritiro? Sono notizie inventate"

Rossi non ha alcun dubbio, continuerà a correre con la Yamaha in questo 2019 e anche nel 2020: "Sulle voci non c’è più bisogno che ci sia fondamento, basta pensare a quale sia la notizia che fa più notizia e se la dici sembra vera. È stato divertente sentire tutto quello che è stato detto. Il ritiro? Sono notizie inventate. Io corro quest’anno e anche l’anno prossimo. Questo non è mai stato in dubbio, lo sapevano anche quelli che lo hanno scritto secondo me. Sembrano quasi stufi che io corra? Mah, io bado più ai miei tifosi in giro, mi sa che sono di più loro di quelli che vogliono che io smetta. È la cosa più facile da dire che devo smettere, mi sembra un po’ banale. È da tanto che va avanti, non è un gran problema per me. Il mio problema sono stati i risultati deludenti della prima parte di stagione".

Valentino: "Rossi che smette? Notizia falsa per fare più click"

"Mi sembra che più la dici grossa e meglio è, in molti non fanno più il mestiere di cercare di spiegare cosa succede - prosegue Rossi sulle voci su un possibile ritiro -. È normale che la cosa che faccia più notizia è Valentino che smette, fai molti più click così che spiegando la situazione vera che interessa meno, ma non vale solo per me, funziona così per tutti. Andare in vacanza dopo un periodo difficile non è bello, soprattutto i primi giorni. Ma poi mi è servita per rilassarmi un po’, ma se arrivi vincendo te la godi di più".

Rossi: "Non possiamo aspettare il 2020"

"Non possiamo aspettare il 2020, dobbiamo concentrarci sul 2019, mancano ancora moltissime gare. Ci aspettavamo di essere competitivi nelle scorse quattro, bisogna lavorare meglio, la pausa ci stava. Poi voglio fare ancor meglio l’anno prossimo, ma per adesso penso al 2019. Non mi sto trovando bene con la moto per come la stiamo guidando quest’anno, non riesco neanche a essere al livello dell’anno scorso, bisogna trovare il feeling ed essere più veloci".

Valentino: "Brno pista giusta per ripartire"

Ai microfoni di Sky Sport MotoGP, Rossi fissa gli obiettivi per provare a cambiare la sua stagione: "Prima di pensare all'anno prossimo, bisogna concentrarsi sulle prossime gare. Non mi trovo molto bene con la moto, quindi è stata molto dura fin qui. La moto non è cambiata tanto rispetto al 2018, quello che è cambiato è il modo di usarla. Quindi devo trovare il feeling giusto con la moto. Ho tanti bei ricordi a Brno, può essere la pista giusta da cui ripartire, qui ho conquistato la mia prima vittoria in assoluto, c'è sempre gusto a correre qui".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.