Valentino Rossi dopo Silverstone: "Siamo delusi, ci aspettavamo di più"

Moto GP

Una gara sottotono per il numero 46 della Yamaha, partito dalla seconda casella e mai realmente in lotta con i primi al traguardo: "Ho tenuto botta per metà gara, poi ho dovuto rallentare. Avevo problemi alla gomma posteriore"

IL SORPASSO CON CUI RINS HA BEFFATO MARQUEZ

INCIDENTE DOVIZIOSO-QUARTARARO: FOTO E VIDEO

NORRIS INCONTRA ROSSI: "E' IL MIO IDOLO"

TUTTI I RISULTATI - CLASSIFICHE - CALENDARIO

Dopo il secondo posto in griglia era lecito aspettarsi di più in gara, ma Valentino Rossi si è dovuto fermare ai piedi del podio: “Purtroppo siamo delusi dal risultato – racconta a fine gara - pensavamo di essere più competitivi. Avremmo voluto fare la gara che ha fatto Vinales. Marquez e Rins erano più forti. Marc me lo aspettavo, invece Alex credevo che tenesse un ritmo simile al mio. È stato molto bravo. Mi sarebbe piaciuto lottare per il terzo posto, ma oggi ero più in difficoltà in gara, soffrivo di più col grip dietro. Ho tenuto botta per metà gara, ma poi ho dovuto rallentare perché andavo più piano.  Avevo problemi con la gomma posteriore, peccato”.

Rossi: "I test saranno decisivi in vista del GP di Misano"

Poi Rossi prosegue: “Era stato un buon weekend, eravamo partiti secondi e anche nelle prove ero andato bene, invece il risultato in gara è sotto le aspettative”. Il cambio di clima e la buona giornata a livello meteorologico però hanno favorito soltanto il suo compagno di squadra: “Quando le temperature si sono alzate Vinales ha confermato il passo delle FP4, mentre io ho fatto maggior fatica. Dobbiamo trovare il modo per risolvere questo problema. Negli ultimi due weekend sono stato più competitivo, sono riuscito a guidare meglio la moto e questo è un dato positivo. Svolgeremo un test importante a Misano, dove l’anno scorso ho fatto fatica. Saranno prove importanti prima della gara, anche perché è sempre stato un GP speciale. Da un lato ci sono i tifosi, gli amici, la famiglia, dall’altro bisogna prepararsi bene perché vale il doppio rispetto a una gara normale. Dopo il test dovremo ricaricare al meglio le batterie per arrivare al 100% alla gara”.

I più letti