MotoGP, la Yamaha licenzia Folger dal ruolo di collaudatore

MOTOGP

Il tedesco non è stato confermato dalla casa giapponese: "Ora non so come potrebbe proseguire la mia carriera" 

La Yamaha ha deciso di non confermare Jonas Folger nel ruolo di collaudatore. La notizia l'ha comunicata dallo stesso pilota tedesco, commentando in questo modo: "E' stata una brutta sorpresa, avevo già un accordo verbale con Yamaha per far crescere il progetto. Avevamo già iniziato a discutere sul possibile piano dei test per il prossimo anno. Il loro 'no' è arrivato all'improvviso, nonostante mi fosse stato promesso un contratto".

Un licenziamento a sorpresa, anche se l'utilizzo di Folger da parte della Yamaha è stato sempre più raro nel corso dei mesi: "Hanno fatto svolgere la maggior parte dei test a piloti giapponesi, e io sono rimasto fermo per diverso tempo. Sono deluso, per questo progetto ho rinunciato ad altre offerte per la prossima stagione. Un peccato, sarei stato felice di affrontare questa sfida e di avere un ruolo così versatile. Da collaudatore ho imparato molto, ma in questo momento non so come andrà avanti la mia carriera. Non ho altre opzioni aperte in un momento della stagione come questo".

I più letti