Ritiro Lorenzo, Rossi: "Uno dei più grandi dell'era moderna. Ci siamo sempre divertiti"

MOTOGP

Il 'Dottore' commenta il ritiro del rivale: "Mi ha dato sempre tante motivazioni. E' uno che va al massimo"

A Valencia Jorge Lorenzo ha comunicato il suo ritiro. In conferenza stampa, Valentino Rossi ha commentato l'annuncio del rivale di tante sfide: "E' uno dei più grandi dell'era moderna, con lui perdiamo una parte importante del nostro sport, è un grande campione. Mi ha sempre colpito tantissime volte per la velocità e la concentrazione. E' sempre stato fortissimo". Rossi parla anche del rapporto con Jorge: "Siamo stati compagni di squadra per anni, personalmente penso sia stato un grandissimo rivale per me. Insieme abbiamo corso una delle gare più belle della mia carriera".

"Mi spiace che abbia smesso"

Ai microfoni di Sky, Rossi  svela poi una sua sensazione: "Un po' me lo aspettavo, perché Zarco aveva detto di no alla Yamaha dopo aver parlato con la Honda. Loro erano in qualche modo preparati a questo. E' un peccato che chiuda la carriera così, con questa moto non si è veramente mai trovato. E' difficile mettersi nei panni di un altro, ognuno ha il suo orologio. Sono cose molto personali, ogni pilota sa quando arriva il momento di smettere o meno". Il rapporto tra 'Il Dottore' e lo spagnolo non è sempre stato dei più tranquilli: "Per me è stato una grande motivazione, averlo come compagno di squadra è sempre tosto. E' uno che va al massimo, un grande talento. E' stato bello, anche se il nostro rapporto ha avuto degli alti e bassi con lui mi sono sempre divertito. Mi spiace che abbia smesso, gli auguro un bel 'in bocca al lupo' per il futuro". 

I più letti