Moto2, Fernández o Pasini per sostituire Álex Márquez in Marc VDS

MOTOGP

Rosario Triolo

Pasini è senza contratto ed è la soluzione più semplice, ma lo spagnolo è il preferito dal team che ha vinto il Mondiale piloti e dal suo sponsor. Se firmasse Fernández, Pasini potrebbe rimpiazzarlo nel team di Sito Pons…

Il team Marc VDS non si aspettava di trovarsi in questa situazione: Campione del Mondo piloti per la terza volta dal 2014, ma senza top rider per la prossima stagione a 2020 già iniziato per il motomondiale con i test di Jerez.

I truck del team sono rimasti a Valencia, parcheggiati dietro i box mentre giravano le MotoGp, perché la prossima settimana alcune squadre testeranno le novità Moto2 proprio sul circuito che ha ospitato l’ultima gara del 2019. Ma Marc VDS, nonostante abbia due camion nel paddock, scenderà in pista con una sola moto, la Kalex già affidata a Sam Lowes.

 

L’altra moto doveva essere ancora per un anno di Álex Márquez, ma il suo repentino passaggio in MotoGp ha lasciato scoperto uno dei posti più ambiti della griglia della categoria. Forse il più ambito in assoluto.

Il signor Marc van der Straten, ricco ed esuberante, non ha preso molto bene la perdita del suo pilota. E nonostante i soldi non siano certo un problema per lui, non è proprio soddisfatto di dover affrontare la stessa difficoltà capitata ad Aki Ajo, che perso Lecuona in maniera molto simile, ha dovuto bussare alla porta di un pilota già sotto contratto per completare il suo schieramento 2020, pagando una importante penale al team Sag per avere Tetsuta Nagashima.

 

Nessuno vuole che van der Straten prenda decisioni drastiche per il nervosismo del momento, e quindi tutti stanno a sentirlo per evitare che il proprietario di VDS si adombri ulteriormente.

Ecco perché le soluzioni, nonostante tutto, non mancano. La prima, più facile, si chiama Mattia Pasini. Pasini è attualmente senza contratto, è veloce e ha esperienza che può fare al caso del team Marc VDS. È in trattativa dal momento in cui è stato ufficializzato il salto di Álex Márquez in MotoGp, e in un primo momento sembrava giocarsela con Johann Zarco per sostituire il Campione del Mondo 2019. Ma Zarco è ormai a un passo dalla firma con Ducati Avintia per restare in MotoGp. L’unico dubbio su Pasini è legato al suo profilo: troppo simile a quello dell’altro pilota, Sam Lowes. Entrambi esperti ed entrambi alla caccia di risultati dopo una stagione complicata.

 

Ecco dunque l’altra idea di Marc VDS: Augusto Fernández. Lo spagnolo è stato velocissimo nel 2019 e a un certo punto era sembrato il vero antagonista di Álex Márquez per il Mondiale. È sotto contratto per il 2020 con il team Pons, e ha una penale piuttosto alta. Però in questo momento è il preferito di Marc VDS e, come detto, il denaro non è un problema. Il pilota vedrebbe di buon occhio il trasferimento in un team dove sarebbe l’indiscusso numero uno, mentre nel suo attuale il fatto di essere giovane e rapido come il compagno Lorenzo Baldassarri produce una situazione di parità a livello di gerarchie. Marc VDS unirebbe così il talento dirompente di Fernández e l’esperienza di Lowes, e d’altra parte nel team di Pons si libererebbe una possibilità per Pasini, che ha già guidato quella moto come sostituto proprio di Fernández a Austin: lo spagnolo era infortunato e Pasini, al primo contatto assoluto con la Moto2 della nuova era Triumph, arrivò per pochi decimi fuori dal podio in quarta posizione. Inoltre Fernández è spagnolo come il main sponsor del team VDS, una nota azienda produttrice di birra.

In questo modo anche il team Pons equilibrerebbe il box unendo l’esperienza talentuosa di Pasini con la fame di Baldassarri, deluso dal 2019 dopo un inizio stellare.

 

Ballano diverse centinaia di migliaia di euro e le volontà di Pons, che ha vinto il titolo dei team della Moto2 grazie ai suoi due piloti, Fernández e Baldassarri appunto. Ma apparentemente il destino del buco lasciato dal Campione del Mondo della Moto2 è un ballottaggio Pasini-Fernández. Con la forte possibilità che, in ogni caso, uno dei due piloti corra per Marc VDS e l’altro per Pons. Strano intreccio, nel caso, per Pasini: il posto che sembrava destinato a lui nel team Gresini è poi stato assegnato proprio a un Pons… Edgar, il figlio di Sito. Che il destino lo “risarcisca”?...

I più letti