MotoGP 2020, Johann Zarco: "Non ho firmato con Avintia, ma con Ducati"

mercato piloti

Non c'è ancora l'ufficialità dell'accordo tra Zarco e il team Avintia, ma il francese parla già da pilota Ducati: "Dall’Igna mi ha detto di fidarmi, questo mi ha fatto decidere di firmare con Avintia per il 2020. Il mio obiettivo è restare stabilmente nella top 10, per poi passare nel team ufficiale nel 2021"

Ormai manca soltanto l’ufficialità, ma è già praticamente certo il passaggio di Johann Zarco nel team Avintia nel Mondiale MotoGP 2020. Lo stesso pilota francese ha confermato l’accordo con Ducati in un’intervista concessa a Moto Journal: “Gigi Dall’Igna mi ha detto di fidarmi, questo mi ha fatto decidere di firmare con Avintia per il prossimo anno”. Zarco guiderà una Ducati Desmosedici GP19, la moto utilizzata da Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci in questa stagione appena conclusa.

"Punto alla Ducati ufficiale nel 2021"

“Non ho firmato con Avintia, ma con Ducati – precisa il pilota francese –. Il mio obiettivo per il Mondiale 2020 è restare stabilmente nella top 10, per poi passare nel team ufficiale nel 2021”. È stato un anno complesso per Zarco: prima la separazione da KTM, poi la speranza sfumata di guidare una Honda ufficiale nel 2020 dopo 3 GP con il team satellite di Lucio Cecchinello al posto di Nakagami. Lavorare con Avintia è quindi una buona occasione per rilanciarsi: “All’inizio dubitavo delle capacità del team Avintia, ma poi sono andato a trovare il mio ex capo meccanico Branchini, che mi ha consigliato di fidarmi di Dall’Igna: Gigi si occuperà di trovarmi un capo meccanico all’altezza”.

MOTOGP: SCELTI PER TE