MotoGP, test di Sepang: risultati e tempi della terza giornata di shakedown

MotoGp

46 giri per Lorenzo, che all'esordio da collaudatore Yamaha chiude 8° in 2:00.506, a circa un secondo dalla vetta occupata da Pol Espargarò (KTM): "Moto già competitiva, con un grande potenziale". In seconda posizione l'altro Espargarò, Aleix (Aprilia)

MOTOGP, TEST SEPANG: LA 3^ GIORNATA MINUTO PER MINUTO

Si chiude lo shakedown a Sepang, appuntamento che precede i test ufficiali della MotoGP (in programma sullo stesso circuito malese dal 7 al 9 febbraio). In pista collaudatori e rookie: al debutto nel ruolo di tester con la Yamaha Jorge Lorenzo. 2:00.506 è il miglior tempo dello spagnolo, che termina la giornata in ottava posizione dopo aver percorso 46 giri. Con lui si è visto al box anche Fabio Quartararo, che in attesa della presentazione del 6 febbraio con la Petronas si è confrontato con Lorenzo per le prime impressioni sulla Yamaha. Duello per la vetta tra i due fratelli Espargarò: alla fine la spunta Pol su KTM in 1:59.444, alle sue spalle l'Aprilia di Aleix (1:59.622). Scendono sotto i 2 minuti anche Miguel Oliveira e Michele Pirro. Assenti Alex Marquez (impegnato a Giacarta per la presentazione del team Honda con il fratello Marc) e  Dani Pedrosa (al suo posto Mika Kallio, autore di oltre 60 giri, 7° posto finale in 2:00.472).

La classifica

1. Pol Espargaró (KTM) 1:59.444 (32 giri)

2. Aleix Espargaró (Aprilia) +0.178 (47)

3. Miguel Oliveira (KTM) +0.304 (32)

4. Michele Pirro (Ducati) +0.478 (57)

5. Brad Binder (KTM) +0.655 (34)

6. Stefan Bradl (Honda) +0.997 (55)

7. Mika Kallio (KTM) +1.028 (68)

8. Jorge Lorenzo (Yamaha) +1.062 (46)

9. Sylvain Guintoli (Suzuki) +1.211 (64)

10. Iker Lecuona (KTM) +2.215 (25)

11. Yamaha (Test 1) +2.465 (39)

12. Yamaha (Test 2) +3.260 (19)

13. Lorenzo Savadori (Aprilia) +3.351 (55)

14. Yamaha (Test 3) +3.398 (4)

Lorenzo: "Primo giro molto emozionante"

Lorenzo positivo dopo la prima giornata di prove: "Il primo giro è stato davvero emozionante. Le caratteristiche della moto non sono cambiate molto, questo è un aspetto positivo". "Temevo che la moto fosse peggiorata in alcune aree, invece è simile a come la ricordavo e già molto competitiva, con un grande potenziale", aggiunge Lorenzo. Le prossime mosse? "Ho già delle idee di cui parlare con gli ingegneri per lavorare su alcuni punti deboli che ho trovato. Fisicamente sto bene, sono molto soddisfatto. Ovviamente ho ancora bisogno di un po' di tempo per capire come tirare fuori il massimo dalla moto, ma ho chiuso con un buon tempo, sono contento". Sul nuovo ruolo: "Con Yamaha abbiamo passato 9 anni fantastici. Ho lasciato il team alla ricerca di nuove motivazioni, ma non ho più avuto successo come con la M1. Ora sono tornato con un nuovo ruolo: sono più tranquillo, c'è meno stress. Quello che amo è guidare la moto e ora posso farlo aiutando la squadra a essere più competitiva. Il primo giorno è stato quasi perfetto, sono contento".

Aleix Espargarò: "WOW"

25 giri per Aleix Espargarò, che dopo aver chiuso con il 2° tempo si gode la sua RSGP2020: "L'unica cosa che posso dire è WOW"! Grazie, Aprilia, per il duro lavoro svolto in questi 6 mesi! Quest'anno di divertiremo".

MOTOGP: SCELTI PER TE