La MotoGP riparte dai test di Jerez: orari e come seguirli su skysport.it

gp spagna
Sandro Donato Grosso

Sandro Donato Grosso

Dopo lunghi mesi di stop, i protagonisti della MotoGP si prepararo a scendere finalmente in pista per il primo GP della stagione. Ma prima di affrontare prove libere, qualifiche e gara, c'è spazio per una giornata di test sempre sul circuito di Jerez: mercoledì 15 luglio la diretta su skysport.it dalle 10

GP SPAGNA, LE LIBERE GIRO DOPO GIRO

Ripartenza, restart, ci risiamo, dove eravamo rimasti… Si può usare qualsiasi tipo di attacco, ma non cambiano né l’emozione della vigilia la voglia di vedere i piloti in azione in un campionato che nella sua anomalia propone dei temi unici. A partire da Valentino Rossi, che è alla stagione numero 25. Un quarto di secolo scolpito nel tempo del successo, mentre siamo in attesa dell’annuncio dell’accordo che lo vedrebbe in pista anche nel 2021 al fianco di Franco Morbidelli. Il "Morbido" ha rinnovato in questi giorni e aspetta il suo amico in un team professionale e snello come Yamaha Petronas.

 

Gli altri big di Iwata, Vinales e Quartararo, possono sfruttare la loro esplosività e preparazione atletica in una stagione sprint con gare in sequenza, dove però è vietato sbagliare e sotto questo punto di vista peserà l’esperienza. Marc Marquez doserà il suo potenziale o avrà un atteggiamento sfrontato in stile “full gas” già dal primo turno? È una delle risposte che ci darà la pista, magari già da subito, con una sessione di test del mercoledì che è un antipasto di lusso (da seguire in diretta con il live-blog di skysport.it): sono due le sessioni dedicate ai piloti della MotoGP, una mattutina dalle 10 alle 11:30 e poi nel primo pomeriggio dalle 14 alle 15:30.

approfondimento

Dovi, ok dei medici: "La spalla sta molto bene"

Il tracciato di Jerez non si addice alle caratteristiche della Ducati, ma quest’anno per Borgo Panigale c’è bisogno di due cose: carattere e serenità.  Carattere, perché a parte la Honda ci sarà una Yamaha spina nel fianco, dunque bisogna osare; serenità, perché l’accordo con Dovizioso (che ha passato la vista medica e non dovrebbe risentire del suo incidente con la moto da cross) andrebbe trovato al più presto. Questo lungo stop ci ha regalato altri spunti in ottica futura che siamo pronti ad approfondire: Miller promosso nel team ufficiale, Petrucci che va in KTM, Alex Marquez spostato da HRC Ufficiale ad LCR di Cecchinello per far posto a Pol Espargaró, l’Aprilia senza Iannone che deve comunque mettersi in bolla. Sequenze di pensieri veloci l’uno dietro l’altro, come le marce della vostra vecchia moto in garage: magari c’è un filo di ruggine, ma quando ingrana il "sound" è quello che ci piace e che ci è mancato. Troppo, per non gustarcela questa ripartenza.

MOTOGP: SCELTI PER TE