Supersport e Supersport 300 a Portimao (Portogallo): Locatelli cala il poker. Carrasco ok

sbk
Edoardo Vercellesi

Edoardo Vercellesi

Locatelli si aggiudica la terza pole e la quarta vittoria di fila in Supersport, precedendo con margine Mahias e De Rosa. Cluzel cade mentre è secondo. In Supersport 300 festeggia Carrasco, quarto Brianti, paura per Ieraci. Il weekend della Superbike è in diretta su Sky Sport

LO SPECIALE SUPERBIKE

Andrea Locatelli ottiene il quarto successo su quattro gare in una classe Supersport che parla sempre più bergamasco. Dopo aver fatto segnare la terza pole in stagione, il pilota del team Bardahl Evan Bros ha resistito agli attacchi di Jules Cluzel e, quando il francese è scivolato alla curva 5, si è involato in solitaria verso la bandiera a scacchi di Gara 1. Locatelli rimane quindi a punteggio pieno in classifica, espugnando anche una pista come Portimao sulla quale non aveva mai gareggiato in precedenza.

 

A ereditare il secondo posto da Cluzel è stato il suo connazionale Lucas Mahias, mentre per l’ultimo gradino del podio è stata lotta senza quartiere tra Raffaele De Rosa, Corentin Perolari e Isaac Vinales, giunti al traguardo in quest'ordine. Scattato nono, il napoletano ha saputo rimontare e ha sfruttato un'ottima uscita dall’ultimo curvone per prendere la scia e precedere Vinales, superato anche da Perolari. Cluzel salva una sesta posizione che garantisce punti per la classifica, chiudendo davanti a Oettl.

 

A completare la top-10 ci pensano Steven Odendaal, Hannes Soomer e Manuel Gonzalez, mentre Can Oncu è caduto lottando in questo gruppetto. Arrivo a punti per Axel Bassani (13°), mentre c’è rammarico per la scivolata di Kevin Manfredi, finito a terra giocandosi le prime dieci posizioni; sfortunati invece Federico Fuligni e Luigi Montella, fermati da problemi tecnici.

Supersport

Supersport 300, festeggia Carrasco

Sul circuito che le diede la prima vittoria in Supersport 300, Ana Carrasco si aggiudica una Gara 1 condotta in fuga insieme a Jeffrey Buis, secondo. Il podio è completato da Tom Booth-Amos, in una corsa terminata anzitempo con bandiera rossa per la caduta di Bruno Ieraci: risucchiato dalla scia dello stesso Booth-Amos, l'italiano lo ha tamponato finendo pericolosamente a terra sul rettilineo del traguardo, nella discesa verso la prima staccata.

Per Bruno fortunatamente solo qualche escoriazione, ma la beffa di essere escluso dalla classifica (sarebbe stato quinto) per non aver potuto riportare la moto al box entro cinque minuti dall’interruzione della corsa. Il migliore degli italiani, quindi, è stato ancora una volta Thomas Brianti (10°), con Mirko Gennai bravo quindicesimo. Fuori dai punti Alfonso Coppola, Kevin Sabatucci, Gabriele Mastroluca, Emanuele Vocino e Kim Aloisi.

Supersport 300

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche