MotoGP, GP Austria (Spielberg), Dovizioso: "Importantissimo tornare a vincere"

MotoGp

Dovizioso trionfa a Spielberg davanti a Mir e Miller: "Gara strana. Non è successo  qualcosa di particolare negli ultimi giorni, la differenza è che con tutto quello che è venuto fuori ieri ho dormito di più...Frenavo alla grande, ma dobbiamo migliorare in centro curva per lottare per il titolo. Era importantissimo tornare a vincere, ringrazio il team". Sull'incidente Zarco-Morbidelli: "Pazzesco, davvero rischiosissimo"

IL RACCONTO DELLA GARA

All'indomani del divorzio Dovizioso-Ducati, il pilota di Forlì festeggia la prima vittoria stagionale sul tracciato di Spielberg. Dovi interviene subito dopo in diretta a Sky Sport MotoGP. Sandro Donato Grosso: "Una vittoria come tutte le altre?" "Sensazione strana. Gara interrotta per un caduta pericolosissima, sono stati davvero fortunati, sono contento di questo. Ripartire è sempre molto strano. Il feeling era buono, in 2-3 punti staccavo da paura e questo mi è bastato per fare il gap e mettere in crisi tutti. Rins ha fatto un errore, altrimenti sarebbe stata difficile. L'ultimo giro non me lo sono nemmeno goduto, hanno sbagliato nel tabellone in alto, pensavo mancasse un altro giro...", spiega col sorriso Andrea.

Guido Meda: "Ti sentivi un po' più libero nell'anima o tale e quale come sempre?" "Tutto fa, inutile dire no, non cambia nulla...Però non stavo vivendo così male la situazione, anche se questo tipo di scelte non le prendi da un giorno all'altro, non è successo  qualcosa negli ultimi giorni, la stavo già metabolizzando, con la differenza che con tutto quello che è venuto fuori ieri ho dormito di più...Alla fine quando vai in pista sei concentrato sul weekend, sono partito bene dal primo turno, abbiamo dimostrato di aver capito la frenata, questa pista ci aiuta, frenavo veramente forte, con Miller ho fatto la differenza qui".

approfondimento

Dovizioso-Ducati, la ricostruzione dell'addio

Mauro Sanchini: "Ti hanno scritto Pedrosa e quelli della KTM ti prendevano le misure, quindi stai attento, visto che bisogna trovare una moto per il prossimo anno...Per vincere il Mondiale cosa serve su questa moto?" "Questa vittoria dimostra che queste gomme stanno facendo un grande casino, ci sono dei bassi un po' di tutti, chi più chi meno, perchè basta pochissimo nel modo in cui guidi che non funziona nulla o le fai funzionare bene. E questo ha fatto la differenza qui, lo ha dimostrato il primo turno di prove libere. Essere competitivo in altre piste farà la differenza ma sono preoccupato perchè ancora non mi sento così bene con la moto, in centro curva non siamo ancora competitivi quanto dobbiamo, per lottare con Yamaha e Suzuki nelle prossime piste. Abbiamo la frenata in mano ed è fondamentale, ora dobbiamo cercare di migliorare in centro curva, ma più del 50% del lavoro è stato fatto".

approfondimento

Dovi: "Non ho un piano B. Stoner? Ci capiamo..."

Giovanni Zamagni: "Chissà cosa potrebbero fare gli altri piloti tranne te con la Ducati..." "Stai rischiando a dire queste cose...Bella domanda, ma non lo scopriremo mai. È sempre facile parlare, ma poi bisogna rispondere con i fatti".

Marco Basetti: "Da qui alla fine del Campionato tua relazione intima, stretta, è con il tuo team o continui ad avere un rapporto la tua Casa? Ti cambia qualcosa con il rapporto con il Management?"  "Mi volete far litigare a tutti i costi...Non cambierà perchè non è stata diversa negli ultimi anni".

Infine, sull'incidente Zarco-Morbidelli, Dovizioso aggiunge: "Incidente pazzesco, è stato veramente rischiosissimo, meglio non poteva andare, è stata una fortuna incredibile, sono ben contento che nessuno si sia fatto nulla di grave".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche