Moto 3, GP Stiria, prove libere: 1° Vietti, 2° Arenas, 5° Arbolino. HIGHLIGHTS

GP Stiria

Paolo Lorenzi

Super Vietti a Spielberg: sfiora il record della pista e chiude in cima alla classifica combinata dei tempi, alle sue spalle il leader del Mondiale Arenas e Suzuki. Nella top ten anche Arbolino, 5°

GP STIRIA, LE QUALIFICHE GIRO DOPO GIRO

Vietti stacca tutti nella prima giornata di libere del gran premio di Stiria, secondo appuntamento con il Red Bull Ring. Celestino ferma il cronometro a due decimi dal record del circuito austriaco e si mette dietro anche il leader del mondiale Arenas, secondo a oltre tre decimi. Resta fuori invece il suo compagno di squadra Andrea Migno nonostante la scia offertagli da Vietti al pomeriggio. Ma nel secondo turno di libere in pochi hanno migliorato il tempo del mattino, su un asfalto nel frattempo diventato rovente (quasi venti gradi in più).

 

Entrare nei primi 14 poteva essere utile in previsione di un meteo incerto per il sabato. Obiettivo centrato da Arbolino (quinto) e Foggia (undicesimo), che dovranno tentare di rimediare in FP3 per Fenati (ventesimo) e Antonelli (ventiquattresimo), molto staccato dal compagno di squadra Suzuki (terzo). Missione compiuta anche per Masia, il secondo classificato nella gara scorsa e finito al decimo posto nella combinata di venerdì, bersaglio mancato infine da Ogura che in campionato insegue il secondo posto staccato di due punti da McPhee, ottavo a fine giornata.

 

Molti giri annullati, annotazione a margine sulla prima giornata di libere: molti piloti hanno superato il "track limit" nel tentativo di spingere al massimo (aiutato in questo dalla presenza dell’asfalto nelle vie di fuga). In classifica i distacchi sono infatti molto contenuti, i primi dieci raccolti in meno di sei decimi.

La classifica combinata dopo le prime due libere:

Moto3, combinata

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche