MotoGP, Ducati, Ciabatti su Bagnaia: "A Misano ha fatto un passo verso il team ufficiale"

MotoGp

"Prestazione eccezionale, gara convincente: Bagnaia con il 2° posto di Misano ha fatto un passo verso la Ducati ufficiale", spiega a Sky il direttore sportivo del team Paolo Ciabatti. Su Dovizioso: "Novità di ciclistica nei test, impressioni positive, possiamo fare una bella gara domenica"

GP EMILIA ROMAGNA, LE LIBERE LIVE

Ducati ufficiale, chi al fianco di Miller l'anno prossimo? Il direttore sportivo del team Paolo Ciabatti ne ha parlato a Sky nel corso di test di Misano soffermandosi su Bagnaia, autore di 2° posto grandioso al rientro dopo l'infortunio di Brno: "Ha fatto un passo nella direzione giusta, verso la Ducati ufficiale. Aveva fatto vedere nella seconda gara di Jerez che riusciva a guidare la Ducati in modo veramente efficace, purtroppo il 2° posto era sfumato per un problema al motore ma qui è riuscito a riprendersi quello che gli era mancato in Spagna. Prestazione eccezionale, gara convincente, tutto pur non essendo al 100% della forma fisica", spiega Ciabatti ad Antonio Boselli. Quando l'annuncio sulla coppia del team ufficiale del 2021? "O subito prima o subito dopo la gara di Barcellona, in programma il 27 settembre".

Novità di ciclistica per Dovizioso

approfondimento

Dovi leader del Mondiale: "Ma manca velocità, non guido come dovrei"

Aggiornamenti con Ciabatti anche su Dovizioso, 7° nel GP di San Marino e 1° nel Mondiale davanti a Quartararo: "L'ultimo è stato un weekend complesso, siamo primi nella classifica piloti ma non siamo ovviamente soddisfatti del risultato. Nei test in mattinata abbiamo provato alcune novitò di ciclistica, le sue prime impressioni sono state positive, siamo nella direzione giusta per fare un buon risultato domenica". Questo weekend si correrà ancora a Misano: alle 14 domenica in diretta su Sky il GP dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

Tardozzi: "Pecco ha molto in comune con Lorenzo"

Di Bagnaia ha parlato anche il Team Manager della Ducati, Tardozzi: "Credo che Pecco abbia molto di Jorge Lorenzo e gli auguro la sua carriera. Ha questo stile molto bello, fa correre la moto in curva però sta imparando a frenare come ha fatto Lorenzo. La differenza a un certo punto Lorenzo l’ha fatta nel capire come frenare con questa moto e come inserire, cosa che ha fatto Pecco dall’anno scorso a quest’anno. Io credo che stia ancora migliorando e adattandosi ad alcune situazioni e ho la forte, forte speranza che faccia ancora dei miglioramenti. Credo che diventerà ancora più forte. Quello che ha fatto domenica è molto importante: dopo un incidente così grave, dopo una lesione così grave tornare e fare quello che ha fatto è qualcosa che ci dimostra che non solo ha talento e va forte, ma ha anche la testa e la voglia. Paradossalmente la pista in cui avrebbe fatto ancora meglio è quella in cui non ha corso, in Austria avrebbe fatto faville. La Ducati non sta facendo scelte senza una strategia, poi vediamo cosa succederà" 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche