MotoGP, GP Emilia Romagna. Bagnaia: "Ho esagerato all'ultimo giro e sono andato sul verde"

qualifiche

Pecco firma un gran giro all'ultimo run delle qualifiche, ma il tempo viene tolto per aver toccato il verde appena fuori dalla pista. Il pilota Pramac partirà 5° nel GP dell'Emilia Romagna: "Purtroppo ho esagerato all’ultima curva e sono andato sul verde, però nella mia testa ho fatto il record della pista. Pensavo di riuscire a stare dentro, ma poi mi sono accorto che ero completamente sul verde, non potevo fare più niente. Abbiamo un buon passo per la gara"

MOTOGP: GLI HIGHLIGHTS DEL GP DELL'EMILIA ROMAGNA

Cosa è successo all’ultimo giro?

"Purtroppo ho esagerato all’ultima curva e sono andato sul verde, però nella mia testa ho fatto il record della pista. Ho provato fino alla fine a fare la pole, pensavo di fare 1:30.8, alla fine è venuto fuori 1:30:9. Ho fatto molto bene il T3, ho sfruttato la moto anche lì, sono contento perché è un punto dove possiamo recuperare qualcosa, è importante anche per la gara. Mi toccherà partire di nuovo in seconda fila, nonostante avessimo fatto un tempo veramente incredibile".

 

Ti sei reso conto che eri andato sul verde?

"Sì, aspettavo solo il momento in cui mi toglievano il giro. Pensavo di riuscire a stare dentro, ma poi mi sono accorto che ero completamente sul verde, non potevo fare più niente. Abbiamo un buon passo, aspettiamo di vedere come andrà la gara".

approfondimento

Misano, la griglia: 5 italiani in top ten

Sei sorpreso di essere così a tuo agio sulla Ducati?

"Abbiamo iniziato a migliorare già dai test in Qatar, nel secondo GP di Jerez mi sentivo ancora meglio, piano piano sono andato sempre meglio, ho un grande feeling con la moto, stiamo andando nella direzione giusta".

 

Hai lo stesso feeling di quando correvi con la Kalex con cui hai vinto il Mondiale Moto2?

"Siamo riusciti a trovare un setting che mi viene incontro, sto mantenendo le caratteristiche che avevo in Moto2, anche se in MotoGP bisogna guidare in modo diverso, è tutta un’altra cosa. Mi sto trovando bene come quando correvo in Moto2".

"Con Miller si può collaborare molto"

Bagnaia è stato anche ospite successivamente a Talent Time, dove ha anche parlato del suo rapporto con Miller. Sandro Donato Grosso: "L'anno prossimo è probabile che tu sia con lui nel team Ducati ufficiali, lo consideri un pilota con cui si può lavorare, scambiare i dati, stimolarsi a vicenda?"

 

"Jack è un bravo ragazzo, se ha bisogno di qualcosa non mi tiro indietro e lo stesso credo valga per lui nei miei confronti. Anche oggi. per esempio. in qualifica mi è venuto dietro ed è migliorato molto. I dati li abbiamo a disposizione sempre, si può collaborare molto".

Confronto team satellite-team ufficiali

Vera Spadini: "I team satellite stanno 'bagnando il naso' agli ufficiali, perchè secondo te?" "I team satellite hanno le stesse moto degli ufficiali, siamo in MotoGP, tutti i piloti che hanno una moto speciale possono andare forte. In Pramac è come se fosse un team ufficiale, poi è un insieme di cose, anche il pilota fa il suo. Ultimamente mi sto trovando molto bene, riesco a essere sempre molto competitivo quanto le moto ufficiali, è importante che sia così", risponde Pecco.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.