MotoGP, GP Emilia Romagna 2020: Vinales vince a Misano. Cadono Bagnaia e Valentino Rossi

Misano
Sandro Donato Grosso

Sandro Donato Grosso

©LaPresse

Vinales vince a Misano dopo essere partito dalla pole. Podio tutto spagnolo con Mir e Pol Espargaró. Grande rammarico per Bagnaia, caduto a 7 giri dal termine quando era al comando della gara. Rossi scivola nei primi giri, riparte ma è costretto al ritiro a causa di problemi tecnici. Dovizioso chiude 8° e resta in testa al Mondiale, con un punto di vantaggio su Quartararo e Vinales. Morbidelli 9° al traguardo davanti a Petrucci

LA CLASSIFICA AGGIORNATA: DOVIZIOSO 1°

Quando stai per accarezzare un sogno sportivo e lo stesso svanisce quello è il momento nel quale, se sei un campione, devi tenere duro e guardare al futuro. Non è facile ma i grandi ci riescono. È un pensiero estremo, asciutto, semplice, che Pecco Bagnaia deve far suo perché dopo una gara magica nella quale stava andando a vincere dopo averli superati tutti ha chiuso la sua corsa nella ghiaia mista a polvere. Peccato perché a margine dell'Infortunio che lo ha fatto accomodare sul divano per tre gare e dopo essere finito sul podio una settimana fa il gradino più alto del podio era li. Oggi Bagnaia è l'unico dei ducatisti ad aver capito come funziona la moto abbinata alla nuova gomma posteriore Michelin.

 

Ma le corse però bisogna portarle a termine, per questo Vinales, che ha saputo amministrare gli pneumatici e lasciato sfogare l'avversario senza incaponirsi nel rimanere li davanti, merita gli applausi. Per Maverick questa vittoria è un'iniezione di fiducia importante visto che rispedisce al mittente i giudizi di chi lo indicava come il pilota del sabato; quello, insomma, che va forte solo in qualifica.

 

Alzi la mano chi riesce a spiegare il fenomeno Andrea Dovizioso in testa al Mondiale davanti di un punto a Fabio Quartararo. Dovi è analitico e spiega come il modo di frenare con la moto dritta in staccata, sua peculiarità, non sia più redditizio con le nuove coperture che impongono di "portare" la frenata in curva con assetto e tecnica di guida dedicati.

 

Ma la realtà ci dice anche che in sette gare abbiamo avuto sei vincitori diversi; una girandola nella quale, assente Marc Marquez, tutti sottraggono punti a tutti e dove nuovi binomi affiorano a turno e prepotenti. Tra questi Mir-Suzuki davanti a Espargarò-Ktm che occupano sorridenti il podio romagnolo. Mir è un talento effervescente naturale. Dopo sette giorni di nuovo col prosecco doc in mano grazie a progressioni uniche e sorpassi esaltanti. Lui è uno dei ragazzi che firmano la nuova generazione (come Bagnaia, Morbidelli, Binder, Oliveira e Quartararo) al quale viene tutto facile con una moto, la Suzuki, ormai battezzata "il violino" dai nostri telecronisti Meda e Sanchini. Il pubblico si diverte, insomma, perché i motivi d'interesse sono davvero molti e ad ogni gara il pronostico è un azzardo naturale. Lasciamo Misano e ci spostiamo a Barcellona dove si replica tra pochi giorni con gli italiani sempre al top anche visto che Fenati e Vietti mattatori in Moto3 e Bastianini e Bezzecchi in Moto2 hanno lasciato le briciole della piadina alla concorrenza.

1 nuovo post

L'ordine di arrivo dopo la sanzione a Quartararo

- di Redazione SkySport24
Monopolio spagnolo sul podio del GP dell'Emilia Romagna: non succedeva da Silverstone 2019 (Rins/Marc Marquez/Vinales)
- di Redazione SkySport24
La penalità all'ultimo giro ha impedito a Quartararo di andare sul podio: dalla sua vittoria in Andalusia, quando ha condotto tutti i giri in programma, non è più andato in testa e non è più salito sul podio.
- di Redazione SkySport24
Vinales: "Ho cercato di risparmiare le gomme per gli ultimi giri, sono molto contento, abbiamo trovato un setup migliore per questa gara. Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto, ci sono periodi difficili nella nostra squadra, ma ormai sembrano passati"
- di Redazione SkySport24
Pol Espargaro': "Sapevamo che sarebbe stata difficile con la gomma posteriore dura, ho cercato di godermi la gara fino alla fine, sono andato molto veloce all'inizio, ho cercato di spingere, ma la gomma a un certo punto era completamente andata"
- di Redazione SkySport24
Vinales sfata la maledizione: vince di nuovo dalla pole, dopo aver mancato la vittoria dalle sue ultime dieci partenze dalla pole.
- di Redazione SkySport24
Per Vinales si tratta dell'ottava vittoria in top-class (1^ da Sepang 2019), eguaglia Luca Cadalora, Gary Hocking e Kenny Roberts Jr al 25° posto di tutti i tempi (top-class)
- di Redazione SkySport24
Gigi Dall'Igna: "Dovizioso in ottava posizione? Parleremo per capire insieme cosa fare"
- di Redazione SkySport24
Gigi Dall'Igna: "Bagnaia ha già una moto ufficiale, in ogni caso sta facendo una stagione meravigliosa, gli faccio i complimenti per la gara di oggi, è stata spettacolare. Prenderemo una decisione dopo la prossima gara, ma intanto mi congratulo con Pecco"
- di Redazione SkySport24
Vinales vince il GP dell'Emilia Romagna davanti a Mir e Quartararo, ma il francese probabilmente sarà costretto a cedere la terza posizione a Pol Espargaro' per via del long lap penalty del pilota Petronas
- di Redazione SkySport24

Ultimo giro

Vinales (1°) riduce il proprio vantaggio su Mir a tre secondi e mezzo, ma sia avvia comunque indisturbato verso la vittoria del GP dell'Emilia Romagna. Long lap penalty per Quartararo, che consegnerà quindi il terzo posto a Pol Espargaro'. Lecuona cade all'ultimo giro
- di Redazione SkySport24

Giro 26

Errore di Pol Espargaro', che perde due posizioni: in questo momento 1° Vinales, 2° Mir, 3° Quartararo, 4° Pol Espargaro'
- di Redazione SkySport24

Giro 25

Mir punta Quartararo e lo supera con un sorpasso spettacolare, portandosi in terza posizione
- di Redazione SkySport24

Giro 24

Mentre Bagnaia torna ai box in scooter dopo la caduta, Vinales si avvia solitario verso la vittoria: lo spagnolo ha un vantaggio di 4 secondi e mezzo su Pol Espargaro' (2°)
- di Redazione SkySport24

Giro 23

Quartararo ha una grande occasione per guadagnare punti preziosi in chiave Mondiale. Il francese al momento è 3° ad appena un decimo da Pol Espargaro' (2°)
- di Redazione SkySport24

I distacchi a 5 giri dall'arrivo

1    M. VINALES    33:54.135
2    P. ESPARGARO'    +4.255
3    F. QUARTARARO    +4.361
4    J. MIR    +5.690
5    M. OLIVEIRA    +9.355
6    I. LECUONA    +10.175
7    A. MARQUEZ    +12.602
8    T. NAKAGAMI    +13.551
9    A. DOVIZIOSO    +14.654
10    D. PETRUCCI    +17.775
- di Redazione SkySport24

Giro 22

Dopo la caduta di Bagnaia, Vinales si porta in prima posizione con ben 4 secondi e mezzo di vantaggio su Pol Espargaro'
- di Redazione SkySport24

Giro 21

Caduta per Bagnaia alla curva 6, la moto è demolita ma il pilota sta bene: il suo sogno di vincere la prima gara in MotoGP finisce qui
- di Redazione SkySport24

Giro 20

Bagnaia (1°) ristabilisce le distanze: ha nuovamente un vantaggio di un secondo e mezzo su Vinales (2°)
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche