Moto3, GP Catalunya: a Montmeló 1° Binder, 2° Arbolino, 3° Foggia. HIGHLIGHTS

GP Catalunya

Paolo Lorenzi

Prima vittoria della carriera per Binder in Moto3 con un sorpasso da urlo all'ultimo giro, podio completato da due italiani: Arbolino e Foggia. Incidente McPhee-Arenas, Ogura ne approfitta per salire in vetta al Mondiale

MOTOGP: VINCE QUARTARARO, OUT DOVIZIOSO E ROSSI

Binder d'autorità e senza sbavature ha vinto meritatamente un gran premio perfetto fin dalla partenza, dove infilando il varco al via ha rimontato subito parecchie posizione dal nono posto in griglia. Il capolavoro l'ha fatto però all’ultimo giro, iniziato alle spalle di un velocissimo Foggia e dopo aver passato un tenace Arbolino. Gran staccata del sudafricano che approfitta dello spazio lasciato dal romano ("Ingenuità grave, quando sai di avere alle spalle uno come Binder", il commento del responsabile della squadra Lundberg).

 

Foggia fino a quel momento aveva fatto tutto bene. Partito dalla tredicesima posizione ha ripreso il gruppo portandosi in testa a pochi giri dalla conclusione, dopo un vivace duello con il compagno di squadra Masia (poi scivolato indietro per un errore). L'errore nelle ultime curve gli ha fatto perdere anche il secondo posto a vantaggio di Arbolino. Soddisfatto il milanese (decimo podio per lui in Moto3), sempre tra i primi per tutta la gara. "Contento, avevo un bel feeling - ha detto Arbolino -, abbiamo fatto un bel lavoro".

 

Gara a due facce con molti cambi al vertice, duelli che hanno alzato il ritmo in testa e hanno permesso al gruppo guidato da Salac (con dentro Vietti) di ricongiungersi. Ma la gara ha perso in fretta due protagonisti, McPhee e Arenas. L'inglese ha travolto per sbaglio lo spagnolo, ed entrambi sono finiti nella ghiaia. Incidente di gara, nemmeno preso in considerazione dai giudici della corsa. McPhee si è poi scusato al box con Arenas, in testa fino a quel momento al Mondiale, ma lo spagnolo ha accusato il colpo: "Troppa foga, ci stiamo giocando il campionato, lui troppo aggressivo" ha detto lo spagnolo che adesso si trova a inseguire Ogura.

 

Il giapponese in difficoltà nelle prove, in gara ha portato a casa cinque punti, quanto basta per portarsi al comando della classifica. Weekend difficile per lo Sky Racing TeamVR6. Migno, dopo il contatto con Tatay che l'ha mandato fuori pista si è poi ritirato a tre giri dalla fine. Vietti scattato dal diciassettesimo posto, dopo prove e qualifica tribolate, ha recuperato con un buon ritmo fino al sesto posto. Gli è mancato il guizzo nel finale, per stare con i primissimi. La ruota sul verde gli ha fatto perdere anche il settimo posto finale. Peccato per Antonelli, un errore di troppo nel finale l'ha relegato infine al nono posto.

L'ordine d'arrivo:

Moto3 Catalunya

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche