Valentino Rossi positivo al coronavirus, Yamaha rende noti i suoi ultimi movimenti

Coronavirus
foto twitter @MotoGP

Rossi sui social annuncia di essere risultato positivo al coronavirus: salta la gara in programma ad Aragon questa settimana. Valentino è stato corretto, coerente rispetto al protocollo e trasparente, così come lo è stata la Yamaha, che ha reso noti gli spostamenti del pilota

GP TERUEL, YAMAHA NON SOSTITUIRÀ ROSSI

"Sono triste e arrabbiato perchè ho fatto del mio meglio per rispettare il protocollo": c'erano anche queste parole, nel messaggio postato sui social in cui Valentino Rossi ha annunciato di essere risultato positivo al coronavirus e di dover rinunciare al GP di Aragon di questa settimana. Quali sono i punti principali del protocollo a cui si è attenuto Valentino? Dorna garantisce una sorta di bolla sanitaria, che prevede oltre a un comportamento rigoroso per ridurre al minimo i contatti un tampone da effettuare entro le 48 ore prima di tornare in pista. Se il risultato è negativo va caricato sull'app, a quel punto compare una striscia verde che indica il via libera a partire. Come segnale di ulteriore trasparenza, Yamaha ha reso noti attraverso un comunicato gli spostamenti degli ultimi giorni di Valentino.

Il tracciamento reso noto da Yamaha
 

  • domenica 11 ottobre: Valentino lascia Le Mans e parte per l'Italia;

  • martedì 13 ottobre: Valentino effettua il test PCR (Polymerase Chain Reaction) obbligatorio previsto dal protocollo;

  • mercoledì 14 ottobre: arriva il risultato del test: è negativo. A questo punto, sulla schermata dell'app di Dorna in possesso da Valentino compare una striscia verde, che indica l'ok a tornare in pista. Il pilota è in piena forma, si allena e non presenta alcun sintomo da coronavirus;

  • giovedì 15 ottobre: Valentino al risveglio si sente dolorante, con qualche linea di febbre. Per scrupolo effettua due ulteriori test: l'esito del primo, un PCR rapido, è negativo; l'esito del secondo, un PCR standard, ossia un tampone, è invece positivo. Da qui lo stop, Valentino resta in isolamento nella sua casa di Tavullia per 10 giorni. Dall'11 al 15 ottobre non è entrato in contatto con alcun membro della sua squadra e dello staff della VR46 Academy, come specifica la Yamaha.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.