MotoGP, GP Aragon. Alex Marquez: "È difficile vivere da fratello di Marc Marquez"

honda

Alex Marquez commenta ai microfoni di Sky il suo secondo posto ad Aragon: "Ho provato a vincere, adesso ho capito come guidare la Honda: devi essere un pilota completo. Il tweet di Marc dopo il podio? Bellissimo, anche io sono orgoglioso di essere suo fratello. La mia vita è stata un po' difficile essendo il fratello di un campione come lui. Quando le cose non vanno, la gente punta subito il dito contro di me dicendo che sono il fratello di Marc. Ma a me piace questa pressione"

GP ARAGON, GLI HIGHLIGHTS DELLA GARA

Non chiamatelo "il fratello di Marc". Chiamatelo semplicemente Alex Marquez. Lo spagnolo della Honda, oltre ad aver già vinto il titolo Moto2 nel 2019, sta dimostrando quest’anno di non essere un pilota da sottovalutare, come tanti avevano iniziato a fare dopo i primi risultati tutt’altro che esaltanti in MotoGP (dal 2021 passerà al team satellite LCR Honda). Ad Aragon è andato nuovamente vicino alla vittoria, chiudendo al 2° posto alle spalle di Rins (per il secondo GP consecutivo, termina la gara sul secondo gradino del podio). Alex commenta così la sua domenica ai microfoni di Sky: "Ho provato a vincere, mi sono divertito tanto, ho girato al massimo fino all’ultimo, ma purtroppo ho fatto un piccolo errore quando mancavano due giri e ho perso l’occasione di superare Rins. Ai test di Misano abbiamo fatto uno step importante a livello di setup, seguendo il modello di Marc. Adesso ho capito come guidare la Honda, devi essere un pilota completo per correre con questa moto: devi essere forte in staccata, in percorrenza, in accelerazione… Per questo Marc fa molti errori nelle prove libere, perché prova ad andare sempre al limite sotto tutti gli aspetti. Gara dopo gara sto capendo meglio come guidare questa moto, sono contento di essere salito ancora sul podio al mio primo anno in Honda. Il layout di Aragon è favorevole per la Honda e per il mio stile di guida, ma la chiave in questo GP è stata avere un po' più di gomma nel finale di gara".

"Il tweet di Marc? Anche io sono orgoglioso di essere suo fratello"

approfondimento

Marquez twitta: "Sono il fratello di Alex!"

Inevitabile per Alex pensare al fratello Marc, che lo ha guardato da casa, alle prese con la riabilitazione dopo il doppio intervento all’omero del braccio destro: "Come sarebbe andata con mio fratello in pista? Non possiamo saperlo, ma probabilmente con Marc sarebbe stato più semplice perché ci avrebbe aiutato con i suoi riferimenti". Marc ha anche dedicato un tweet ad Alex, dicendosi orgoglioso di essere suo fratello: "Il suo tweet dopo il mio podio? Bellissimo, anche io sono orgoglioso di essere suo fratello. A differenza sua, io preferisco i circuiti con più curve a destra. La mia vita è stata un po' difficile essendo il fratello di Marc, ma a me piace avere un fratello come lui, ho imparato tanto da lui. Ma è vero che quando le cose non vanno, la gente punta subito il dito contro di me dicendo che sono il fratello di Marc. Ma a me piace questa pressione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche