Moto2, GP Europa: a Valencia 1° Bezzecchi, 2° Martin, 3° Gardner. HIGHLIGHTS

gp europa

Francesco Berlucchi

L’inno italiano, al termine di una gara della Moto2, non lo ascoltavamo dal GP di Catalogna. Ci ha pensato Marco Bezzecchi, protagonista di una gara quasi tutta al comando. Ma l’altra notizia di giornata è che Sam Lowes cade e chiude la sua gara con zero punti, dunque l’Italia può gioire anche per Enea Bastianini, nuovo leader del mondiale

LA CRONACA DELLA MOTOGP

Dopo tre gare pressoché perfette, l’incantesimo si è spezzato. Sam Lowes chiude il primo weekend di Valencia con uno zero pesante e l’inno italiano torna a risuonare sul podio della Moto2. Merito di Marco Bezzecchi, che torna alla vittoria grazie ad una gara pazzesca. Ma a gioire c’è anche un altro dei nostri, perché quando mancano solo due gare al termine Enea Bastianini torna in testa al mondiale, per la terza volta in questa stagione. Che sia quella buona?

 

La griglia diceva Vierge, Roberts, Lowes. Ma l’inglese parte male, mentre Bezzecchi è un fulmine e si mette subito in terza posizione, davanti a Gardner, a Martin e a Lowes che è scivolato in P6. Meglio di tutti, però, fa Bastianini, che partiva 15esimo e dopo mezzo giro è già nono, davanti a Marini. Roberts è generoso, come sempre, dà tutto quello che ha ma butta la sua Kalex nella ghiaia della curva 2, lasciando Bez solo soletto al comando del gruppo di testa. Al terzo giro Diggia cade alla 3, Lowes rischia di replicare quando perde brutalmente l’anteriore ma la tiene su e riprende a spingere.

 

Al sesto giro, Bastianini firma il giro veloce, ma la bagarre più avvincente è quella per la terza posizione, i cui attori protagonisti sono Vierge e Lowes. Ha la meglio l’inglese, che quattro giri più tardi è pronto ad attaccare Gardner e puntualmente lo sorpassa. Bestia infila Vierge e si prende la quinta posizione. Lo copia Balda, che soffia anche la P6 al catalano. Ma la notizia di giornata è che dopo tre gare perfette, Lowes va per terra alla curva 6, chiude il primo weekend di Valencia con uno zero e rilancia Enea Bastianini in testa al mondiale. "A tre giri dalla fine ho avuto un problema alla moto – spiega a fine gara Bezzecchi - non avevo più potenza e continuavo a parlarle: “Non mollarmi, non mollarmi…”". La sua Martina – sì, perché Bez ha dato un nome alla sua Kalex – lo ha ascoltato.

 

Vince così Bezzecchi, secondo è Martin, terzo Gardner. Bastianini conquista il quarto posto più dolce di sempre, poi ci sono Baldassarri e Marini. "Ho fatto la gara che volevo fare – commenta il numero 10 dello Sky Racing Team VR46 - sto ritornando ad avere delle buone sensazioni alla guida ma adesso bisogna fare qualcosa in più nelle prossime gare, il sesto posto non basta". "Sono contento della gara – chiosa Bastianini – pensavo che il ritmo che avevo bastasse per raggiungere i primi, ma sono contento di tornare in testa al mondiale". Un mondiale che torna a parlare italiano e, a due gare dal termine, è più aperto che mai.

I risultati del GP d'Europa

grafico

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.