MotoGP, GP Valencia: i video highlights della gara, vince Morbidelli. Mir diventa campione

MotoGp

Morbidelli vince il GP di Valencia, ma c'è un pilota più felice di lui nel paddock: è Joan Mir, che con il 7° posto diventa aritmeticamente campione del mondo con una gara di anticipo. Lo spagnolo riporta il titolo alla Suzuki dopo 20 anni: l'ultimo a trionfare in top class con la casa giapponese era stato Kenny Roberts Junior (Rio de Janeiro, 7 ottobre 2000)

FOTO. LA STAGIONE VINCENTE DI MIR

Con una gara capolavoro Morbidelli, partito dalla pole, vince a Valencia e dà ottimi segnali per il futuro sia per la Yamaha (nel 2021 al suo fianco in Petronas ci sarà Rossi) sia per l'Italmoto, ma il presente del Motomondiale è di uno spagnolo: Joan Mir, 7° al traguardo, conquista il suo primo titolo in MotoGP con una gara d'anticipo. Completano il podio Miller (protagonista di un duello da togliere il fiato con Morbidelli all'ultimo giro) e Pol Espargaró.

Dovizioso rimonta e chiude 8°, Rossi è 12°

approfondimento

Morbidelli-Miller, ultimo giro da urlo. VIDEO

Per l'Italia, oltre al successo di Morbidelli, c'è l'ottima rimonta di Dovizioso (dalla 17^ all'ottava posizione), mentre Bagnaia chiude tre posizioni più sotto. Rossi è 12° al traguardo ("Non sono mai stato così contento di un 12° posto, era necessario prima di tutto finire la gara", ammette Valentino), 15° Petrucci, 18° Savadori. Grande assente della battaglia di Valencia Quartararo: parte male e finisce peggio, con una caduta, scivolando dal 2° al 5° posto della classifica, da -37 a -46 dalla vetta.

Mir riporta il titolo in Suzuki dopo 20 anni

approfondimento

Mir: "Dedico il titolo a chi soffre per il Covid"

"Incredibile, non ho parole per descrivere quello che provo. Non riesco a piangere o a ridere, quello che ho dentro è un mix di emozioni diversissime. Non ci posso credere, quello che sto vivendo è un sogno che diventa realtà", dichiara a fine gara Mir, che porta alla Suzuki un nuovo titolo in MotoGP proprio nel 100° anniversario della casa giapponese, 20 anni dopo l'ultimo successo in top class firmato da Kenny Roberts Junior: il pilota statunitense ha vinto il suo primo e unico titolo in 500 a 27 anni (Rio de Janeiro, 7 ottobre 2000).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche