Moto2, GP Portogallo. Le prove libere di Portimao: 1° Marini, 5° Bastianini. HIGHLIGHTS

gp portogallo

Paolo Lorenzi

Luca Marini è il più veloce in Moto2 dopo le prime due sessioni di prove a Portimao. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 chiude davanti a Lowes e Baldassarri. Bastianini, leader del Mondiale, ottiene il 5° tempo. Anche Bezzecchi in top ten con il 9° posto. Attenzione agli orari delle gare di domenica: Moto3 alle 12, Moto2 alle 13.20, MotoGP alle 15. Il weekend del Portogallo in diretta su Sky Sport MotoGP (canale 208)

I VERDETTI DEL MOTOMONDIALE 2020

Non c’è nulla di scontato in questo weekend. Tutto è ancora in gioco e fino alla bandiera a scacchi di domenica sera, tutto è ancora indefinito. Basta rivedere le prove del primo giorno di Libere. Chi dava fuori gioco Sam Lowes, messo all’angolo dalla piccola frattura rimediata a Valencia, dovrà ricredersi. L’inglese ha stretto i denti e si è preso la seconda posizione. Su un circuito che non perdona, che mette a dura prova fisico e mente. Ma Sam è un osso duro. Se dovesse riuscire a conservare le forze, sarà protagonista di un bel duello in gara. Chi dava per scontata l’inutile rincorsa di Luca Marini, che deve recuperare 18 punti in classifica, certo non uno scherzo, deve altrettanto ricredersi. Il pesarese ha intenzione di provarci, perché il campionato finisce sotto la bandiera a scacchi e lui ha già trovato un buon feeling con la pista portoghese. Una convinzione già dimostrata dal primo posto ottenuto al termina della prima giornata. Chi dava per scontata la vittoria di Bastianini, quasi una passeggiata, viste le difficoltà degli avversari in classifica, dovrà ricredersi tanto quanto. Enea è assolutamente in partita, il quinto posto dimostra che la sindrome del braccino per ora non si vede. Il romagnolo è lì e tiene sotto tiro Lowes e Marini. Chi dava per scontato che nessuno potesse inserirsi nel duello per il titolo potrebbe restare altrettanto deluso. In tanti hanno messo in scena un buon passo sui sali-scendi di Portimao. Persino Baldassarri si è fatto rivedere davanti (quinto posto per lui), mentre Di Giannantonio aveva stupito tutti al mattino per la facilità con cui aveva inanellato giri veloci. Il romano ha chiuso ottavo e sembra aver già capito le insidie del nuovo tracciato. Bulega, dodicesimo, è un pilota da non sottovalutare. E attenzione a Bezzecchi, il suo nono posto dice che anche lui vorrebbe giocarsi qualcosa da qui a domenica. L’aritmetica in fondo non l’ha ancora tagliato fuori dalla corsa al Mondiale Moto2.

Moto2, la classifica combinata dopo le Libere 2

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche