MotoGP, GP Portogallo. Joan Mir: "Portimao pista con tanti punti in cui non vedi". VIDEO

suzuki

Soddisfatto Joan Mir, in pista per la prima volta da campione del mondo nelle Libere di Portimao, chiuse al 6° posto: "Non è semplice trovare l'assetto della moto su questa pista, è molto diversa dalle altre, ci sono tanti punti in cui non vedi. È stata una buona giornata, abbiamo lavorato bene sulla moto"

I VERDETTI DEL MOTOMONDIALE 2020

Joan Mir è sceso in pista per la prima volta da campione del mondo e lo ha fatto nel venerdì del GP di Portogallo, ultima prova del Mondiale 2020. Lo spagnolo della Suzuki ha chiuso con il sesto tempo: "Si dovevano mettere a posto la moto e l'elettronica in questa pista, ma la realtà è che non è per niente semplice - ha detto Mir ai microfoni di Sky Sport -. Ci sono punti molto diversi dalle altre piste, tanti punti in cui non vedi e bisogna lavorare bene per avere un buon setting. Abbiamo provato qualcosa per il setting della moto, perché qui è molto importante avere la ruota anteriore ben appoggiata a terra e devo dire che mi sono trovato bene. Poi ho messo una gomma media e ho potuto fare un bel tempo. Ho fatto un giro anche con la soft e mi sono trovato altrettanto bene. È stata una giornata positiva"., ha concluso il campione del mondo della MotoGP.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche