Perché sto con Valentino Rossi: riflessioni a sostegno di un campione in difficoltà

MotoGp
Guido Meda

Guido Meda

Sono bravi tutti a esaltare i piloti quando vanno bene. È altrettanto semplice criticare un campione in difficoltà scatenandosi sui social. Dimenticando in fretta non solo il rispetto e la riconoscenza che merita Valentino, ma soprattutto il contributo che ha dato a questo sport. Adesso invece è il momento di sostenere Rossi, nonostante il complicato inizio di stagione e il 17° posto a Jerez: è un'occasione da cogliere, per essere originali e per essere grati

JEREZ, GLI HIGHLIGHTS DELLA GARA

Vi sembrerà strano, ma su Valentino per tre GP non abbiamo detto nulla e siamo stati ad ascoltare, tra bar e social, uno scatenamento imbarazzante: "Si deve ritirare, porta via il posto ai giovani, fa tristezza, è ridicolo, che la smetta".

 

Cose così, con una fretta demolitiva molto contemporanea, ma che fa a pugni con tre concetti per niente astratti: il rispetto per le scelte altrui, la gratitudine per quello che ha fatto, la capacità di stare vicini a uno sportivo che è in difficoltà, ma che ha dato a questo sport più anima di chiunque altro.

 

Sono buoni tutti ad idolatrare quando le cose vanno bene. Provare a stappare questo guaio, comunque vada, è una sfida certo meno eclatante delle altre, ma per Valentino altrettanto significativa. È quella che ha scelto stavolta. Poi si vedrà, capirà, dirà. Ha accettato il posto in un team clienti cedendo il proprio senza proteste. Lavora per sè e per i suoi amici più freschi. In tre GP storti non ha mai cercato scuse. Anzi, vi sfidiamo proprio a trovarne una.

 

Quando gli dicono che ruba il posto ai giovani non si scomoda nemmeno a spiegare l’evidenza. Perché i giovani, semmai, li porta avanti: in MotoGP ora ce ne sono tre (Bagnaia, Morbidelli e Marini) che magari, senza di lui, non sarebbero qui. Sostenere Rossi adesso, adesso che è difficile, è un'occasione da cogliere, magari per essere originali, ma soprattutto per essere grati. Davvero non vi ricordate chi è? Oppure: davvero volete solo comodamente ricordare chi era? Davvero lo scaricate proprio adesso?

 

E se la difficoltà fosse solo banalmente tecnica, sua e del suo team, e l’età non c'entrasse nulla? Lasciate le considerazioni, piccole, a chi fino a qui non lo ha capito e non lo capirà mai. La passione per le moto ha una faccia molto riconoscibile. Un semplice grazie costa davvero poco e... Non serve altro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport