Superbike ad Aragon: Razgatlioglu e Davies svettano nelle libere, ma occhio a Kawasaki

Superbike
Edoardo Vercellesi

Edoardo Vercellesi

Nel venerdì di Superbike si mettono in mostra Razgatlioglu su Yamaha e Davies su Ducati, ma le Kawasaki di Lowes e Rea spaventano per le gare. Bene anche Honda, Rinaldi il miglior italiano

GUIDA TV - VIDEO. LA CADUTA DI VAN DER MARK

I motori del mondiale Superbike tornano a ruggire sull’asfalto di Aragon con le prime prove libere, i cui risultati confermano l’equilibro previsto per la stagione 2021. Il miglior tempo di giornata è andato a Toprak Razgatlioglu, unico pilota del gruppo a scendere sotto il muro del minuto e cinquanta: 1’49”952 è il crono siglato dal turco di casa Yamaha al termine della FP1. Al secondo posto Chaz Davies su Ducati GoEleven, staccato di tre decimi e primo nella classifica della sessione pomeridiana.

 

Terzo tempo per Garrett Gerloff (Yamaha GRT), dimostratosi più sofferente in FP2 (10°) con temperature più elevate: lo scorso anno le R1 faticavano con il caldo e non è detto che il grande lavoro fatto in inverno sia bastato per cancellare il problema, tanto che anche lo stesso Razgatlioglu ha compiuto un passo indietro nel pomeriggio (8°). Quarta posizione nel combinato per Alex Lowes subito davanti a Jonathan Rea, con le due Kawasaki ufficiali che sembrano essere le moto da battere sul ritmo di gara. Il neo-ufficiale Ducati Michael Ruben Rinaldi chiude sesto seguito dal compagno Scott Redding. In top-10 anche gli hondisti Alvaro Bautista e Leon Haslam, intervallati dal nono posto di Tom Sykes su BMW.

 

Michael Van Der Mark (11°) bagna il proprio debutto sulla M1000RR con una caduta nelle prime fasi della FP2, causata forse da un guaio tecnico e responsabile dell’interruzione della sessione con bandiera rossa. Buoni segnali giungono da Axel Bassani, dodicesimo con la Ducati di Motocorsa Racing, mentre è risultato più in ombra Andrea Locatelli: diciassettesimo in FP1 e nel combinato, il bergamasco di casa Yamaha si è però avvicinato alla top-10 nel pomeriggio chiudendo undicesimo. Distante, purtroppo, Samuele Cavalieri (23°).

La classifica combinata

Superbike combinata

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche