Martín, pole e record nel GP di Stiria (Austria): "Emozione speciale"

MotoGp

Il rookie spagnolo della Ducati Pramac festeggia la seconda pole della stagione: "Pochi sanno cosa ho dovuto passare dopo la caduta di Portimao. Ho lavorato al massimo per tornare a questi livelli, sono davvero contento. La pista mi piace, ma non mi aspettavo un risultato simile. Dedico la pole a mio nonno, è in ospedale". Sull'incognita meteo: "Speriamo non sia unagara flag to flag". Il GP di Stiria domenica alle 14 live su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno

GP STIRIA LIVE

Martinator è tornato: Jorge centra pole e record (1:22.994) sul tracciato del Red Bull Ring, dopo essere stato costretto a saltare per infortunio i GP di Portogallo, Spagna, Francia e Italia, in seguito alla caduta nelle Libere di Portimao con cui si era procurato una frattura al malleolo destro e al pollice della mano destra. "La pista del Red Bull Ring mi piace, è vero, ma non mi aspettavo di andare così forte. Il venerdì è stato difficile ma ero fiducioso, sapevo che valevo di più del tempo di 1'33.906 con cui ho chiuso le seconde prove libere", spiega lo spagnolo. Jorge fa un passo indietro e si gode ancora di più il primo posto in griglia: "Pochi sanno cosa ho dovuto passare per tornare in pista a questi livelli. Ho lavorato al massimo sempre, anche quest'estate, sono contento ed emozionato per la pole. Nel Q2 ho spinto fortissimo, ho rischiato, ringrazio tutto il team: è anche per merito loro se ho fatto il giro record".

La dedica

Attese per la gara? "Credo di essere competitivo anche sul bagnato, il problema potrebbe esserci in caso di flag to flag perché non ho esperienza. Vedremo". Jorge ha una dedica speciale da fare: "Questa pole è per mio nonno: è in ospedale, spero vada tutto bene".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche