Moto2, GP Misano: vittoria di Raul Fernandez. 2° Gardner, 3° Canet. HIGHLIGHTS

gp misano

Paolo Lorenzi

La sesta doppietta stagionale di Raul Fernandez e Gardner arriva a Misano, dove lo spagnolo non sbaglia nulla e si riavvicina a -34 dal compagno di squadra della KTM. Sul podio anche Canet. Quinto e migliore degli italiani Marco Bezzecchi

MOTO3, TRIPLETTA AZZURRA A MISANO

Fernandez e Gardner, ancora loro. Sesta doppietta stagionale, per la coppia della KTM. Il mondiale della Moto2 è affar loro, ormai è chiaro. Un lungo interminabile duello, esaltante per loro, non sempre divertente per gli spettatori, ma fino al termine sarà così. Per la cronaca Fernandez ha sbagliato nulla o poco (mettendo nel conto la caduta alla fine del warm up che poteva pregiudicare la gara). In corsa si è gettato subito alla rincorsa di Lowes, partito bene e impeccabile fino all’ottavo giro, quando ha aperto la porta a Canet e a Fernandez, nel frattempo scivolato al terzo posto. Alle loro spalle Gardner cercava di recuperare, superando prima Bezzecchi e poi Lowes al

16° giro. Sembrava un gara avviata sul binario di posizioni consolidate. Ma a otto giri dalla fine la corsa si è riaccesa.

 

Canet si è fatto sotto a Raul Fernandez nel frattempo passato al comando, mentre Gardner guadagnava metri su di lui. A tre giri dal termini Fernandez ha cercato lo strappo e il giro dopo l’australiano ha passato il piota di Aspar. Gara finita? Tutt’altro in un giro Gardner ha mangiato il secondo di vantaggio che Fernandez s’era messo da parte per il finale. Al curvone Remy ha tentato un sorpasso impossibile, perdendo per un attimo l‘anteriore e rischiando di sprecare tutto, riaprendo il duello con Canet negli ultimi metri. Fine della storia e della cronaca di una gara abbastanza avara fin lì d’emozioni. Fernandez ha tagliato per primo davanti al compagno di squadra a cui ha mangiato cinque preziosi punti in classifica e portandosi a meno 34.

 

Nelle retrovie poche emozioni. Bezzecchi che non ha trovato la chiave di volta fin dalle prove ha chiuso al quinto posto una gara senza sussulti (con l’unico brivido di una buona partenza che sembrava promettere di più). Xavi Vierge protagonista dei primi giri è scivolato all’ottavo posto dietro Ogura e Augusto Fernandez. Dalla Porta ancora alle prese con i problemi alla spalla dolorante è caduto al 20° giro. Prima di lui era caduto anche Simone Corsi per un contatto con un altro pilota.

L'ordine d'arrivo della Moto2

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche