Moto2, qualifiche GP Austin: Fernandez in pole, 3° Di Giannantonio. HIGHLIGHTS

Moto2

Paolo Lorenzi

©IPA/Fotogramma

Leader del Mondiale, Gardner è costretto ad accontentarsi del secondo posto in griglia: a prendersi la pole è chi si trova alle sue spalle in classifica, Fernandez. Torna tra i protagonisti Di Giannantonio, terzo al via. Le gare domenica: Moto3 alle 18, Moto2 alle 19.20, MotoGP alle 21, in diretta su Sky Sport MotoGP e su Sky Sport Uno. In pista anche la Superbike: round di Portimao LIVE su Sky

AUSTIN, LA GARA DELLA MOTOGP LIVE

Ci voleva un gran giro di Raul Fernandez, e il solito inesorabile Remy Gardner, per cancellare l'illusione di due italiani in prima fila. C'ha provato fino all'ultimo Fabio Di Giannantonio, come altre volte arrivato solo alle qualifiche con il ritmo giusto e la velocità che serviva. Il terzo posto è un buon segnale, mancava dalle prime posizioni in griglia dal Gran Premio di Germania e anche nelle ultime gare sembrava sparecchio sottotono. "E’ stato un lungo viaggio per tornare in prima fila - ha spiegato il pilota romano - nelle ultime quattro gare mi è sempre mancato il feeling".  C'ha creduto anche Marco Bezzecchi, come il connazionale lento a trovare il passo giusto, ma puntuale all'appuntamento con le qualifiche dove s'è preso il quarto posto. Era partita in salita la loro trasferta, ma adesso sembra avviata sul binario giusto. Davanti ci sono sempre i due compagni di squadra, "inseparabili" in prova come in gara dove si marcano a vicenda, dove ciascuno è consapevole della forza dell’altro. Ogni errore può costare caro ma è dall'inizio del mondiale che Fernandez e Gardner si danno ogni volta appuntamento sul podio. Difficile immaginare un copione diverso in Texas.

La griglia di partenza:

Moto2

Ancora una volta sarà sfida al vertice, lotta per il titolo dove il distacco resta fermo a 34 punti. Bezzecchi è il primo degli inseguitori, ma 81 punti dalla vetta sono una montagna da scalare. Un altro podio, magari insieme a Fabio sarebbe già un ottimo risultato. Contento quanto loro c'è Tony Arbolino, autore di una delle migliori qualifiche della stagione. Il settimo posto conferma il buon lavoro fatto da venerdì e il feeling con la difficile pista texana. Soddisfatto anche Celestino Vietti, rientrato nella top ten con il decimo tempo. Gli altri italiani inseguono: Simone Corsi 18° (ma nelle prove aveva fatto intravvedere di più), 22° Stefano Manzi sospeso per un turno per aver corso senza permesso la gara della Supersport la domenica prima Jerez, 29° Baldassarri, 30° Bulega.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche